"Vive le cinéma - Festival del cinema francese 2022": giovedì 8 dicembre al Teatro Apollo di Lecce la serata inaugurale


LECCE
- Torna a Lecce dall’8 all’11 dicembre "Vive le cinéma", unico festival del cinema francese del Sud Italia. Dopo il grande successo di pubblico decretato dall’ultima edizione, la manifestazione diretta da Angelo Laudisa, Alessandro Valenti e Brizia Minerva si presenta nel 2022 in versione invernale: nella capitale del Barocco già risplendente dei bagliori del Natale, leccesi, turisti e appassionati potranno godere di una full immersion nel cinema francese contemporaneo, in un lungo weekend festivo che comincia giovedì 8 dicembre, nel giorno della Festa dell’Immacolata, per proseguire sino alla domenica.

La prima serata del festival, giovedì 8 dicembre, si apre alle ore 19 al Teatro Apollo, con il saluto al pubblico da parte dei direttori artistici.
Nell’idea di suggellare uno sguardo ampio sul cinema e le sue intersezioni con le altre arti visive, ad anticipare e introdurre le proiezioni sarà la speciale live performance per parole, visioni e musica "Moonbird variations" di e con gli artisti Rä Di Martino, Mauro Remiddi, Simone Alessandrini.
A seguire, il primo spettacolo della serata che ospita il film "Les magnétiques" di Vincent Maël Cardona (2021, 98') alla presenza dell'attore Timothée Robart.
"Les magnétiques" ha per protagonisti due fratelli e una radio libera nella provincia francese dei primi anni ‘80. L'arrivo di Marianne, una giovane ragazza madre, attrae l'attenzione di entrambi ma ben presto Philippe dovrà partire per il servizio militare lasciando il paese per la grande Berlino divisa ancora in settori. Tra sogni e ideali il racconto di un mondo in via di estinzione.
Alle 22, il secondo spettacolo è introdotto dal cortometraggio "Rouge Gorge” di Claire Doyon (2022, 16’); quindi, il lungometraggio "Et j’aime à la fureur" di André Bonzel (2021, 97’), un autoritratto romanzato, stravagante e barocco costruito per frammenti di girati amatoriali, immagini fragili, divertenti e commoventi, con i loro frammenti di storie ed emozioni passate, attraverso i quali il regista esamina la sua storia e quella della sua famiglia, in un vibrante inno al cinema e alla vita.
Vive le cinéma – Festival del cinema francese è un’iniziativa di Apulia Film Commission e Regione Puglia - Assessorato alla Cultura e Turismo, a valere su risorse di bilancio autonomo della Fondazione AFC. Prodotta nell’ambito dell’intervento Apulia Cinefestival Network, ideazione e organizzazione Scirocco Films, in collaborazione con Polo BilioMuseale di Lecce e Museo Castromediano, Provincia di Lecce, Comune di Lecce, Università del Salento, Accademia di Belle arti di Lecce.
Negli spazi del Teatro Apollo, perla dell’architettura leccese, al Museo Sigismondo Castromediano, uno dei luoghi simbolo della città, e alla Libreria Liberrima un viaggio appassionato lungo il fil rouge del cinema prodotto in Francia, culla della settima arte in Europa. Film, documentari, cortometraggi che accendono luci sul presente, ma anche incontri con artisti e produttori, talk di approfondimento sui temi di maggiore attualità, percorsi di formazione sul campo per studenti universitari e delle scuole superiori, presentazioni di libri, intersezioni con le altre arti visive: tutto questo è Vive le cinéma, un’esperienza trasversale e dal respiro internazionale.
Quest’anno, ospite speciale è l’attrice e attivista politica iraniana Mina Kavani. Gli altri ospiti internazionali sono Christophe Mazodier, produttore di Polaris Films, Florent Gouëlou, regista di "Trois nuits par semaine", e gli attori Dimitri Doré ("Bruno Reidal") e Timothée Robart ("Les magnétiques").
Tra i temi centrali di questa edizione, la parità di genere e la lotta per i diritti della comunità lgbtq+, l’ambiente, la crisi economica, i cambiamenti della società del presente, le periferie, i legami e i nuovi equilibri della famiglia contemporanea. La sezione Spazi Aperti della Visione, in programma al Museo Castromediano, ospita artisti che hanno sviluppato il loro linguaggio a partire dal cinema e in contatto con le altre arti visive. Dallo schermo alla pagina, a cura di Luca Bandirali docente di Cinema fotografia televisione presso l’Università del Salento, ospita la presentazione di importanti ricerche su cinema e dintorni, di recente pubblicazione.
Anche quest’anno si confermano le due giurie speciali di studenti (la prima, di UniSalento Accademia di Belle arti di Lecce, la seconda dei licei) nell’obiettivo di coinvolgere, appassionare e formare al cinema le giovani generazioni. Inoltre, anche quest’anno Vive le cinéma rinnova la collaborazione con la Casa della carità di Lecce, che consentirà agli ospiti della Casa, ex senza fissa dimora, di poter seguire le iniziative del festival.
Ingresso a pagamento. Biglietti 5 euro singolo ingresso, 10 euro giornaliero, 30 euro abbonamento.
Sono previsti sconti su abbonamenti e biglietti ridotti per under 30 e over 65: singolo 3 euro, giornaliero 6 euro, abbonamento 18 euro.
Prevendite su OOOH.Events.

Posta un commento

0 Commenti