ROMA
- Questa mattina a Roma, nella Sala della Protomoteca in Campidoglio, l’assessora alla Pubblica Istruzione Fabiana Cicirillo ha ricevuto per il Comune di Lecce il premio assegnato da Foodinsider nell’ambito del Summit della mensa scolastica, sana, sostenibile ai Comuni che presentano modelli virtuosi e best practice nel servizio di ristorazione scolastica. In particolare, il riconoscimento consegnato al Comune di Lecce è relativo alla categoria "Mensa di Comunità".

"Il Comune di Lecce – si legge nella motivazione – esprime la cultura gastronomica locale in connessione con le colture tipiche del territorio di cui promuove il recupero. Un menù che riassume la dieta Mediterranea e riscopre la bellezza delle tradizioni culinarie con piatti come ciceri e trie, purea di fave, zucca stufata con mandorle, i pizzi leccesi, orecchiette con cime di rape, schiacciatine di legumi, tubettini al brodetto di pesce e la patata americana (Duchessa). Il menù del Comune di Lecce non è solo rappresentativo delle proposte gastronomiche della regione, ma coniuga un’alimentazione antinfiammatoria con la promozione di alimenti che stanno scomparendo dal territorio e che hanno un grande potere nutrizionale. È il caso della patata dolce che viene inserita nel menù non solo perché è ricca di inulina, una fibra che alimenta il microbiota, e quindi rafforza le difese immunitarie dei bambini, ma è un prodotto che in Italia si produce solo in tre aree di cui una è il Salento (in Veneto nel Medio polesine e nel Lazio nel territorio di Latina)".
L’evento è stato organizzato da Foodinsider, Osservatorio sulle mense scolastiche, che ogni anno monitora lo stato del servizio di ristorazione scolastica per identificare modelli virtuosi e best practice, in collaborazione con l’Assessorato alla Scuola, Formazione e Lavoro del Comune Capitolino e realizzato grazie al contributo della Direzione generale Educazione, Ricerca e istituti Culturali.
"La mensa scolastica non deve solo saziare, ma garantire agli alunni una nutrizione sana ed equilibrata, in connessione con il territorio, con i suoi prodotti e le sue preparazioni tradizionali – dichiara l’assessora alla Pubblica Istruzione Fabiana Cicirillo – nelle nostre mense scolastiche abbiamo adottato un orientamento attento tanto alla salute quanto alla cultura gastronomica. Aggiungo che nelle scuole leccesi sono utilizzate solo stoviglie di ceramica e posate in metallo, nell’ottica della sostenibilità ambientale e dell’educazione al riuso. Territorio, cultura gastronomica e sostenibilità ambientale sono i valori ai quali abbiamo voluto ispirare il servizio, questo riconoscimento lo condividiamo con il Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione dell'ASL di Lecce, che è al nostro fianco per garantire menu salutari e bilanciati, a beneficio della salute degli alunni, e va a tutto il settore Pubblica Istruzione, dalla dirigente alle funzionarie e ai funzionari che si occupano amorevolmente dei servizi offerti ai bambini e ai ragazzi che frequentano le scuole dell’infanzia e primarie della città".