Visualizzazione post con etichetta Brindisi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Brindisi. Mostra tutti i post

sabato, ottobre 21, 2017

A Villa Castelli la veglia missionaria della Diocesi di Oria

ORIA - Sabato 21 ottobre 2017, nella chiesa parrocchiale di San Vincenzo de’ Paoli in Villa Castelli (Br), alle ore 20.00 sarà celebrata la veglia missionaria diocesana, promossa dall’Ufficio per la Cooperazione missionaria tra le Chiese della Diocesi di Oria.

La veglia sarà presieduta dal vescovo di Oria mons. Vincenzo Pisanello ed è incentrata sul passo evangelico “La messe è molta” (Mt 9, 37), tema della 91esima Giornata missionaria mondiale.

L’iniziativa diocesana, suddivisa nei tre momenti dell’ascolto, della preghiera e della testimonianza, invita a soffermarsi sull’importanza delle missioni e sul prezioso servizio che svolgono quanti scelgono di dedicarsi al prossimo in posti spesso lontani e in situazioni di particolare criticità.

giovedì, ottobre 19, 2017

Brindisi: donna aggredita allo sportello bancomat

di PIERO CHIMENTI - Una donna è stata aggredita in Corso Cairoli, a Brindisi, mentre si trovava allo sportello del bancomat. L'autore dell'aggressione sarebbe stato un francese, che avrebbe colpito la sfortunata forse con uno zainetto.

Forse la violenza dell'uomo sarebbe scaturita per la mancata donazione dell'elemosina da parte della sventurata, che con le sue urla ha attirato i passanti che hanno bloccato il violento poi consegnato alla polizia.

Vizzino: "La Camera di commercio di Brindisi sarà oggi al tavolo Zes"

BRINDISI - “Il presidente della Camera di Commercio di Brindisi Alfredo Malcarne parteciperà oggi giovedì 19 ottobre a Bari alla prima riunione del tavolo di lavoro della zona economica speciale adriatica che si terrà alle 9.30 presso l’assessorato regionale allo sviluppo economico”.
Lo ha assicurato il presidente della commissione ambiente del consiglio regionale Mauro Vizzino dopo un colloquio chiarificatore con l’assessore Michele Mazzarano e lo stesso Malcarne che ha chiuso il caso.

“Nessuno schiaffo istituzionale alla città di Brindisi”, afferma Vizzino che esclude ogni polemica. “All’incontro di oggi – spiega lo stesso consigliere regionale - la Camera di Commercio di Brindisi parteciperà a pieno titolo delegata dall’UnionCamere di Puglia per cominciare a lavorare seriamente sui primi interventi da realizzare per il porto di Brindisi”. 

BrindisiClassica: 'Noche Flamenca... La Spagna, il Flamenco e Garcia Lorca'

BRINDISI - Giovedì 26 ottobre (ore 20.00) nell'auditorium del Liceo delle Scienze Umane e Linguistico "E. Palumbo" di Brindisi, l'Associazione Musicale "Nino Rota" inaugura la stagione concertistica "BrindisiClassica 2017/2018" con lo spettacolo di musica, ballo, canto e recitazione "Noche Flamenca ... Il Flamenco e la Spagna di Garcia Lorca".

In scena il gruppo "Mediterranea Quartet", costituito da Andrea Candeli (chit), Michele Serafini (fl), Corrado Ponchiroli (voce, ballo, palmas), Chiara Guerra (ballo, palmas) e l'attore brindisino Francesco Rina (voce recitante), che proporrà emozionanti momenti della poesia di Federico Garcia Lorca.

Lo spettacolo percorre un itinerario musicale attraverso le canzoni e le composizioni poetiche di Federico Garcia Lorca e di Manuel de Falla. La chitarra di Andrea Candeli accompagna lo spettatore in un viaggio sentimentale alla scoperta di creazioni mitiche, fuoriuscite dalla penna del poeta più sensibile, come le figure del gitano e del torero, con arie dai forti colori locali, intrise di tutte le varianti del dolore, sempre dominato dall’amore e dalla morte, dove l’eterna domanda, tipicamente lorchiana, rimane sempre senza risposta. 

Il quartetto si compone di artisti creativi ai più alti livelli: Andrea Candeli, fondatore dell'Accademia Musicale del Frignano di Pavullo e ideatore di un nuovo metodo d'insegnamento della chitarra;  Corrado Ponchiroli, bailaor di diverse compagnie, esibitosi in importanti festival di danza e teatri; Michele Serafini, vincitore di vari concorsi, si esibisce nelle più svariate formazioni e collabora con artisti ai più alti livelli; Chiara Guerra, ballerina e coreografa in compagnie quali “Alborea” di M. Terzi, "Flamencos en route" di B.L. Merkii, "Flamenquevive” di G. Raccagni e "Mediterranea" di A. Candeli; Francesco Rina, diplomato alla “Scuola d’arte drammatica Paolo Grassi”, vanta importanti esperienze come attore e cantante: nel 2011 è stato Mercuzio in “Romeo+Giulietta Odio e Amore”, regia di Tony Bottazzo e Giancarlo Stellini; nel 2015 è stato cantante e attore in “Teen Dante – Farei parlando innamorar la gente”, regia di Mariella Zanetti, produzione di Radio Televisione Svizzera RSI; nel 2015 e 2016 ha recitato in “La strada sul corpo” e “Il nostro nemico”, cortometraggi prodotti dalla Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti di Milano.
Uno spettacolo da non perdere.

Ingresso € 10,00 - Ridotto studenti e under 25 € 5,00

Info: 3288440033 - www.associazioneninorota.it

mercoledì, ottobre 18, 2017

Basket: Enel Brindisi-Venezia 74-77, terza sconfitta consecutiva per i pugliesi

di FRANCESCO LOIACONO - Nella terza giornata di andata del campionato di A/1 di basket maschile l’Enel Brindisi ha perso per 77-74 in casa contro il Venezia. Primo quarto. In vantaggio i pugliesi 8-2 con Lalanne e Barber. In evidenza bene Tepic e Suggs. L’Enel Brindisi si è aggiudicata questa fase di gara per 22-16.

Secondo quarto. Notevole bomba da tre punti di Giuri. Eccellente Cardillo da sotto le plance, 27-16 per la squadra di Dell’Agnello. Ress ha tenuto in corsa i veneti. Però Giuri ha consentito ai pugliesi di imporsi anche stavolta per 46-39.

Terzo quarto. Grande rimonta di Venezia purtroppo,con delle triple incredibili di Haynes e Johnson che hanno ridotto a -1, 49-50. Suggs eccellente nei tiri liberi, 61-53 Enel. Ma Haynes ha tenuto a galla la squadra di De Raffaele, solo 2 punti di vantaggio per i brindisini, 63-61. Mesicek imprendibile, l’Enel ha trionfato di nuovo per 65-61.

Quarto e ultimo quarto. Randle bravissimo, 69-65 Brindisi. De Nicolao e Johnson hanno permesso ai veneti di impattare 71-71. Bramos e Haynes infallibili. Venezia ha vinto questo tempo e l’intera partita 77-74. Terza sconfitta consecutiva per l’Enel Brindisi dopo quelle in casa col Torino ed a Pistoia. Momento abbastanza delicato per i pugliesi. Servono tenacia e notevole precisione per riprendersi presto.

martedì, ottobre 17, 2017

Presidentessa di 'Orizzonti' minaccia di buttarsi nel vuoto

di PIERO CHIMENTI - Dopo mesi di tensione, la situazione rischiava di precipitare quando la presidentessa di Orizzonti, insieme ai dipendenti della RSSA Pinto-Cerasino, hanno deciso di salire sul tetto della struttura per minacciare gli astanti di lanciarsi nel vuoto se non si fosse sbloccata la situazione che da mesi non le permetteva di percepire lo stipendio, nonostante i dipendenti della struttura continuassero a fornire agli anziani il servizio di assistenza.

Mentre la polizia ha cercato di far tornare alla ragione la donna per non farle commettere un gesto così grave, le istituzioni si sono mobilitate per sbloccare la situazione, pare di natura burocratica, che aveva impedito alla RSSA di Ostuni di essere convenzionate con Asl.

Non è la prima volta che "Orizzonti" fa sentire il proprio malessere. Già nello scorso marzo aveva organizzato a Bari, dinanzi alla sede del Consiglio Regionale, un sit-in di protesta senza ricevere nessuna risposta dal Presidente Emiliano.

lunedì, ottobre 16, 2017

Al via la 5a edizione della 'Settimana del Pianeta Terra'

BRINDISI - Qual è lo stato di salute delle meravigliose e frequentate coste salentine? A che punto sono le opere di protezione delle falesie di Cerano per mitigare il rischio costiero causato dalla urbanizzazione del ciglio della falesia?

Di questo e di altro si parlerà nel primo degli appuntamenti, domani (17 ottobre), nel seminario “La difesa del suolo applicata ai margini costieri: tecniche di intervento” in programma presso l’Autorità Portuale di Brindisi.

Prende così il via la serie di appuntamenti predisposti, in regione Puglia, in occasione della 5^ Edizione della “Settimana del Pianeta Terra – l’Italia alla scoperta delle Geoscienze - Una società più informata è una società più coinvolta”.

Al seminario brindisino sono previsti gli interventi istituzionali del Presidente dell’Autorità di sistema portuale dell’Adriatico Meridionale, prof. Ugo Patroni Griffi, del Presidente dell’Ordine dei Geologi della Puglia, Geol. Salvatore Valletta, del Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia Brindisi, Ing. Agostino Caponoce, e del Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Lecce, Ing. Raffaele dell’Anna.

Si entrerà, quindi, nel vivo dei lavori, con l’intervento del prof. Geol. Paolo Sansò dell’Università del Salento, che parlerà dei rischi geologici e geomorfologici della fascia costiera nella penisola salentina, della loro genesi ed evoluzione con l’inquadramento, e questo per ogni tipologia morfologica illustrata, delle pericolosità geomorfologiche e delle necessarie misure che andrebbero realizzate per evitare o mitigare eventuali situazioni di rischio.

Sarà quindi la volta del Geol. Tommaso Elia, Libero professionista, che illustrerà la difesa delle spiagge basse mediante moduli prefabbricati “WaVe Filter”; difesa di opere marittime e portuali esterne. Verrà pertanto discusso il termine resilienza e questo in funzione delle caratteristiche geologiche di base del singolo territorio avente contesti geomorfologici a loro volta legati alle peculiari condizioni meteomarine.

L’ing. Diana De Padova del Politecnico di Bari presenterà poi la rete di monitoraggio e lo studio del clima meteomarino dei mari di Taranto al fine di sottolineare l’importanza del rilievo dei dati relativi all’ambiente marino e costiero come supporto all’amministrazione locale nelle sue attività di pianificazione e gestione costiera. Verranno inoltre presentati i risultati di simulazioni numeriche delle correnti e del trasporto solido utili per valutare possibili tipi di azione/intervento.

Per info: http://www.geologipuglia.it - http://www.settimanaterra.org

Borraccino: "Lavori in località Pilone ad Ostuni, verificare autorizzazione paesaggistica"

BARI - Dichiarazione del consigliere regionale Mino Borraccino, presidente della II Commissione (Affari Generali e Personale) Regione Puglia.
“Interrompere i lavori dell'impianto di sollevamento delle acque reflue sulle spiagge del Pilone è quello che chiede Sinistra Italiana al presidente Emiliano.
Una delle spiagge libere - prosegue Borraccino - più belle del litorale adriatico brindisino, Marina di Ostuni, che rischia di essere compromessa dal punto di vista paesaggistico e ambientale a causa della progettazione di quest'opera.
Al momento i lavori avviati dall’Acquedotto pugliese senza comunicazione, risultano privi di autorizzazione paesaggistica, poichè la stessa, rilasciata in data 18/9/2012 e valevole fino al 18/9/ 2017, non può essere ritenuta valida a causa di una considerevole variante. L' interramento parziale della vasca, con una superficie fuori terra di circa un metro, progettata con una tecnologia diversa che elimina l'edificazione del manufatto edile fuori terra, necessita di valutazione paesaggistica, che il soggetto proponente, l’AqP, inderogabilmente deve richiedere per la verifica della compatibilità.
Condividiamo le preoccupazioni dei comitati e rinnoviamo l’invito al presidente Emiliano di rivalutare con attenzione il percorso finale della depurazione fognaria del progetto del Pilone che anche il tavolo di coordinamento convocato dal Ministero dell'Ambiente ha proposto di ripensare.
Occorre effettuare una comparazione approfondita tra il progetto di AQP, quello del consorzio e la proposta progettuale del Comune di Ostuni. Per fare tutto ciò serve la sospensione dei lavori di realizzazione della Vasca di raccolta e sollevamento fino al termine dei lavori del tavolo di coordinamento. Sinistra Italiana appoggia in questa vicenda la comunità locale che come spesso accade è l’unica che riesce a coniugare le esigenze dell'interesse generale con la salvaguardia del territorio. Occorre formulare una proposta condivisa tra cittadini ed Amministrazione Comunale e la Regione e l'AQP devono saper cogliere con favore quanto avvenuto e riconvocare tutti gli Enti preposti per attuare la soluzione migliore, quindi quella meno impattante”, conclude.

domenica, ottobre 15, 2017

Brindisi: panificio distrutto dopo esplosione

di PIERO CHIMENTI - Nella notte una bomba è stata fatta esplodere dinanzi al panificio in Via San Giovanni Bosco, nel quartiere Sant'Elia a Brindisi. L'ordigno rudimentale è esploso verso le 2 due, provocando ingenti danni all'ingresso dell'attività commerciale, oltre a destare dal sonno gli abitanti del quartiere che hanno dato l'allarme.

Non è il primo atto criminale che subisce il panificio, per questo motivo la polizia, che sta seguendo le indagini, vuole far luce su un'eventuale correlazione tra i due agguati.

sabato, ottobre 14, 2017

Malore durante navigazione, Capitaneria Brindisi soccorre in mare passeggero

BRINDISI - Momenti di paura all'alba di oggi per il passeggero di un traghetto in navigazione da Dubrovnik alla Valletta, soccorso in mare da personale di una motovedetta della Capitaneria di Porto di Brindisi perchè colto da gravi problemi respiratori.

L'uomo soccorso è un cittadino tedesco di 52 anni che, malgrado le condizioni meteo non favorevoli alla navigazione, è stato trasferito sulla motovedetta e poi portato al porto di Brindisi dove è stato preso in carico da un'ambulanza del 118 e trasferito nell'ospedale Perrino dove è ora ricoverato.

La nave, 'Mein Schiff 2', battente bandiera maltese, ha poi continuato il suo viaggio verso la sua destinazione.
   

venerdì, ottobre 13, 2017

Fasano: dipendenti Zoo salvano airone ferito


FASANO - Un giovane airone è stato ritrovato ferito ad un’ala ed impossibilitato a riprendere il suo volo. Lo hanno ritrovato sull’erba, proprio nella campagna che costeggia il muro di cinta del complesso dello Zoosafari di Fasano, alcuni dipendenti della struttura zoologica che lo hanno subito consegnato nella sede del Comando della Polizia locale.

La bestiola è stata rifocillata e ripulita dalle foglioline di cui era stata ricoperta, avvolta in un panno in modo da poterle consentire la stazione eretta e, soprattutto, per permetterne il trasporto in auto. I vigili, infatti, questa mattina la stanno accompagnando a Bitetto, al Centro di recupero della fauna selvatica che ha fornito loro le prime indicazioni da osservare per “soccorrere” l’airone. Non è la prima volta che la Polizia locale quest’anno si sia occupata di “salvare” e trasportare volatili, ritrovati feriti, nel Centro specializzato di Bitetto. Era accaduto già il 1° agosto ed il 7 giugno scorsi, ma in quelle occasioni si era trattato (entrambe le volte) di un giovane greppio.  

giovedì, ottobre 12, 2017

Serie C: la Virtus Francavilla Fontana batte la Sicula Leonzio, sabato giocherà a Pagani

di FRANCESCO LOIACONO - La Virtus Francavilla Fontana ha vinto per 2-1 a Brindisi contro la Sicula Leonzio. Nel primo tempo i pugliesi insidiosi. Un tiro di Saraniti è finito alto. I biancazzurri sono passati in vantaggio con Saraniti di destro. Purtroppo però l’attaccante si è infortunato, al suo posto è entrato in campo Ayina. Folorunsho ci ha provato col sinistro, ma il difensore Gianola ha salvato sulla linea di porta.

Nel secondo tempo i siciliani in contropiede. Un destro di De Felice ha sfiorato la traversa. Una pennellata di sinistro di Bollino su punizione ha centrato il palo. I pugliesi hanno avuto un rigore a favore per un fallo di Squillace su Agostinone. Madonia ha incredibilmente calciato fuori. La Sicula Leonzio ha pareggiato con Bollino su rigore concesso per un fallo di mano di Agostinone. La squadra biancazzurra però ha avuto la bravura di ritornare in vantaggio con Ayina, prontissimo di destro a sorprendere il portiere Narciso.

Successo importante per i pugliesi allenati da D’Agostino. Sono quarti a 14 punti in zona play off. Nel prossimo turno sabato alle 14,30 giocheranno in trasferta sul campo della Paganese. Un match insidioso. Ma i biancazzurri hanno eccellenti possibilità di ottenere un risultato molto positivo per avvicinarsi al secondo posto in chiave play off.

'BrindisiClassica', stagione 2017/2018: presentazione e anteprima

BRINDISI - Con la conferenza stampa di lunedì 9 ottobre 2017 nel salone della Provincia e con l'anteprima di mercoledì 11 ottobre nel Chiostro di San Paolo Eremita, l'Associazione Musicale "Nino Rota" ha presentato al pubblico la stagione concertistica "BrindisiClassica" 2017/2018, organizzata sotto l'egida del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e con il patrocinio della Regione Puglia, della Provincia e del Comune di Brindisi.

La direttrice artistica della rassegna, Prof.ssa Silvana Libardo, ha illustrato gli obiettivi e i contenuti del programma, descrivendo le peculiarità di ciascun appuntamento e mettendo in risalto la grande varietà dei generi musicali messi in programma per soddisfare al massimo gli interessi del pubblico.

Alla conferenza stampa è intervenuta, per la Provincia di Brindisi, la Dirigente Dott.ssa Fernanda Prete in rappresentanza del Presidente mentre per il Comune di Brindisi erano presenti il Dott. Onofrio Vito Padovano, in rappresentanza del Commissario Santi Giuffrè, e il Dirigente del Servizio Cultura Dott. Nicola Zizzi. Tutti, nei loro interventi, hanno sottolineato l'ultra trentennale impegno dell'Associazione "Nino Rota" nell'attività di diffusione della cultura musicale e i pregi nuovo cartellone 2017/2018, che giustificano ampiamente il patrocinio morale e sostegno degli enti rappresentati.

Particolarmente dedicata al mondo studentesco è stata l'anteprima svoltasi al Chiostro di San Paolo Eremita, alla quale sono intervenuti il Prefetto di Brindisi, Dott. Valerio Valenti, del Commissario Straordinario al Comune di Brindisi, Dott. Santi Giuffrè, e del Subcommissario Dott. Onofrio Vito Padovano.

Questo secondo incontro ha consentito, per un verso, di dare risalto alle collaborazioni tra l'Associazione "Nino Rota" e alcune Istituzioni Scolastiche di primo e secondo grado, rivolte a valorizzare le potenzialità della musica nel processo di formazione educativa degli studenti e, per l'altro, di apprezzare gli eccellenti livelli formativi e artistici raggiunti dal Coro della scuola Media “Caduti Di Marzabotto”, diretto dalle Prof.sse Renata Rini, Rosanna Mazzotta e Aurora Milani e dall'Ensemble di fiati del Liceo Musicale “Simone - Durano" diretto dal M° Antonio Bagnato. I due gruppi si sono alternati sul palco raccogliendo ovazioni e prolungati applausi. Il coro, con i solisti Veronica Lacaita e Ivan Liuni, ha eseguito intramontabili classici d’autore quali “Un grande amore” di F. Boccia, “In cerca di te” di Testoni-Sciorilli, “Meraviglioso”, nella versione dei Negramaro, “Un amore così grande” di G. Ferilli; l''Ensemble di fiati ha deliziato il pubblico con una fantasia musicale di W. Amadeus Mozart, Free World Fantasy di Jacob De Haan,  e un pot-pourri di famose canzoni degli Abba.

mercoledì, ottobre 11, 2017

Ricerche petrolifere in mare: Giovinazzo si allea con altri comuni per dire 'no'

GIOVINAZZO - Il Comune di Giovinazzo, con un atto di giunta, ha deliberato di intraprendere  un’azione, parallela a quella già avviata dalla Regione Puglia, insieme con i Comuni di Polignano a Mare, Fasano e Bitetto per dire no alle ricerche petrolifere in mare.

L’iniziativa è contro i decreti del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare che autorizzano le ispezioni al largo della costa pugliese nel tratto di mare che va dalla provincia di Bari fino al brindisino.

Il Ministero dell'Ambiente, infatti, «di concerto con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, ha decretato il 31 agosto scorso la compatibilità ambientale del progetto presentato dalla Global Petroleum Limited di  indagine geofisica 2D, ed eventuale 3D, nell'area dell'istanza di permesso di ricerca in mare "d 80 F.R-.GP" mediante tecnologia air-gun nei comuni di Giovinazzo, Bari, Fasano, Mola di Bari, Monopoli, Brindisi, Ostuni, Molfetta, Carovigno, San Pietro Vernotico, Torchiarolo, Polignano a Mare, per la prospezione dei fondali marini al largo delle coste pugliesi, al fine di ricercare idrocarburi liquidi e gassosi».

Il sindaco di Polignano a Mare, Domenico Vitto, da poco eletto presidente regionale dell’ANCI, ha annunciato che il prof. Enzo Di Salvatore, dell’Università di Teramo, darà una mano gratuitamente per affrontare questa battaglia contro il Governo sottolineando di aver ‘ Molto apprezzato la scelta di Bitetto di affiancarci in questa iniziativa pur non essendo un comune costiero”.

Per il sindaco di Giovinazzo, Tommaso Depalma “ Se una battaglia la si combatte, c’è anche il rischio di perderla. Ma se non la si combatte, abbiamo già perso. Per questo motivo intendo andare fino in fondo, insieme con gli altri sindaci, pur consapevoli che andiamo contro poteri fortissimi. Pur tuttavia, non intendiamo né farci intimidire né fare passi indietro. Questa battaglia la combatteremo fino alla fine e con ogni mezzo a disposizione”.

Mediazione familiare, lo stato dell’arte: tutti gli eventi in Puglia

di LUIGI LAGUARAGNELLA - L’Associazione Italiana Mediatori  Familiari (AIMeF), nel mese di ottobre, organizza in Puglia una serie di eventi per favorire la conoscenza di questa professione e permettere un confronto tra i professionisti del settore.

Gli incontri si terranno in ognuna delle cinque province pugliesi, riuniranno esperti di diversi ambiti professionali come mediatori familiari, assistenti sociali, avvocati e rappresentanti delle istituzioni. Il titolo degli eventi sarà: “La mediazione familiare: lo stato dell’arte”.

Proprio sull’idea di creare una rete regionale di condivisione e di collaborazione che unisca passione e professionalità a favore delle relazioni familiari e dei minori la Consigliera Regionale di AIMeF, la dottoressa Tiziana Recchia promuove l’iniziativa ringraziando la presidente nazionale dell’associazione la dottoressa Federica Anzini che sarà presente a tutti gli eventi: “Tutti gli eventi in programma sono collegati  da un fil rouge rappresentato dai mediatori AIMeF di Puglia che con tenacia e professionalità stanno tessendo una rete regionale di condivisione e collaborazione, uniti da una passione e progetto comune. L’augurio è che questi eventi possano essere occasione di incontri, scambi e stimolo per fare sempre meglio e di più, perchè “da soli si va veloci…. Ma insieme si va più lontani!” come si legge nel sottotitolo del convegno.  Ringrazio la nostra presidente Dr.ssa Anzini per essersi resa disponibile a presenziare in tutti i nostri eventi, tutti i soci/e pugliesi per l’entusiasmo mostrato, le splendide compagne del gruppo di coordinamento dei cinque eventi che hanno impegnato giorni e sonno affinchè tutto potesse procedere al meglio e la mia viceconsigliera nonché amica Dr.ssa Lia Lacatena per la preziosa collaborazione ed inesauribile energia profusa in questi mesi di lavoro”.

I cinque incontri organizzati dall’AIMeF con la collaborazione dell’Ordine degli Assistenti sociali e dell’Ordine degli avvocati inizieranno il 12 ottobre a Foggia e successivamente il 19 a Brindisi. Poi il 20 ottobre toccherà la mattina a Lecce e il pomeriggio a Taranto; infine l’ultimo appuntamento sarà a Bari il 24 ottobre.

Le parole chiave su cui saranno incentrati gli interventi degli esperti saranno: mediazione, famiglie, condivisione, sinergie. I termini, con cui quotidianamente i mediatori si interfacciano, sono collegati a situazioni problematiche e dinamiche familiari che, grazie a questi incontri, saranno messi in risalto per far conoscere direttamente ai cittadini l’attività e gli obiettivi di queste figure professionali impegnate nelle pieghe del sociale.

Gli incontri organizzati dall’AIMeF, sono promossi della Regione Puglia, dell’Ordine degli Assistenti sociale, dell’Ordine degli Avvocati. Si riconoscono crediti formativi.

Per iscrizioni e informazioni: www.aimef.it. Email: puglia@aimef.it

Basket: Pistoia-Enel Brindisi 83-77, seconda sconfitta consecutiva per i pugliesi

di FRANCESCO LOIACONO - Nella seconda giornata del campionato di A/1 di basket maschile l’Enel Brindisi ha perso 83-77 a Pistoia. Primo quarto. Mc Gee, 8-2 Pistoia. Moore e Mian, i toscani avanti 13-6. Mesicek, Brindisi è rimasta in corsa, 11-17. Ma Pistoia si è aggiudicata 26-16 questa fase di gara.

Secondo quarto. Schiacciata di Oleka per i pugliesi che hanno ridotto a -5, 23-28. Sanadze ha allungato per la squadra di Esposito, 32-25. I toscani hanno trionfato pure stavolta 46-34.

Terzo quarto. Moore e Bond, 54-37 Pistoia. I toscani si sono imposti di nuovo 67-49. Quarto e ultimo quarto. Due tiri liberi di Mian hanno consentito ai padroni di casa un +20, 69-49. Giuri non ha mollato per Brindisi, 60-73. Kennedy ha chiuso il match. Pistoia ha vinto per 83-77. Seconda sconfitta consecutiva per i pugliesi dopo quella in casa col Torino. Per Brindisi Giuri 21 punti, Mesicek e Barber 13, Randle 7. Per Pistoia Moore e Bond 13, Mc Gee 12, Miani 10 Kennedy 9.

Momento negativo per la squadra di Dell’Agnello. Niente di grave però, l’Enel Brindisi può riprendersi.

martedì, ottobre 10, 2017

Brindisi, Romano: "Finito il tempo delle passerelle. Vogliamo risposte certe per il nostro territorio"

BRINDISI - Un intervento del consigliere Giuseppe Romano presidente III Commissione consiliare (Gruppo Articolo Uno MDP). Confindustria Brindisi è riuscita nell’impresa di portare a Brindisi, domani 11 ottobre , il ministro De Vincenti, il presidente della Regione Puglia Emiliano e gli amministratori delegati di tutte le principali grandi aziende presenti sul territorio brindisino.

Il tema (“L’industria a Brindisi e nella sua provincia”) è necessariamente generico e quindi si presta a varie aspettative.

Ma la presenza di tanti personaggi illustri non deve distrarci da un dato inconfutabile: la città di Brindisi è stanca di parole, di impegni non mantenuti, di aziende che continuano a produrre guadagni miliardari senza programmare investimenti in termini di sviluppo produttivo, di miglioramento delle condizioni ambientali e di crescita dei dati occupazionali.

E non si tratta di affermazioni generiche. Partiamo dal Governo nazionale: il Ministro De Vincenti è venuto a Brindisi già qualche settimana addietro a parlare con le parti sociali per annunciare il nulla. Non una sola risorsa aggiuntiva, non un solo investimento produttivo. Anzi, le risorse faticosamente recuperate negli anni dagli enti locali (in primis il Comune) per le bonifiche nell’area SIN adesso saranno gestite direttamente dalla Sogesid (diretta promanazione del ministero dell’Ambiente, con trascorsi giudiziari ben noti a tutti). Si assisterà, insomma, a milioni di euro destinati a studi, consulenze e progetti, con la speranza che qualche spicciolo venga realmente impiegato per bonificare le aree inquinate.

Niente a che vedere, insomma, con la pioggia di denaro pubblico riservata ad altre aree del Paese e della Puglia dove il Governo ha inteso metterci la faccia e non la semplice partecipazione a poco concludenti incontri nelle Prefetture.

Ma di impegni non mantenuti si può parlare a chiare lettere anche nei confronti della Regione Puglia. Ci aspettiamo che il Presidente Emiliano venga a dire che fine hanno fatto le risorse destinate a questo territorio per il ripristino del ciclo dei rifiuti. Mesi e mesi senza risposte autorizzano a pensare che dietro questo immobilismo ci possa essere anche qualche grande gruppo privato pronto ad investire a Brindisi, guarda caso proprio nei rifiuti. E non è una affermazione campata in aria, visto che durante un incontro con la precedente amministrazione comunale, insieme ai dirigenti di A2A era presente anche il commissario dell’Agenzia regionale per la gestione dei rifiuti Grandaliano, il quale si affannò a dare un parere favorevole sulla possibile realizzazione di un loro impianto per il trattamento di rifiuti nella vecchia centrale di Brindisi Nord.

Quanto alle grandi aziende, Enel chiarisca cosa intende fare per la centrale di Cerano. I continui riferimenti ad una possibile dismissione impongono l’avvio di una fase di programmazione di possibili investimenti alternativi, oltre che di smantellamento e bonifica delle aree. E’ in gioco una fetta importante dell’economia industriale di questo territorio e non si può immaginare di fare tutto in tempi brevi.

Da Versalis, invece, la comunità brindisina si aspetta finalmente parole chiare ed inequivocabili sul futuro della chimica a Brindisi, sulla effettiva ulteriore ambientalizzazione degli impianti e sugli investimenti che si intendono programmare.

Insomma, ben vengano questi incontri, ben venga il dibattito, ma quando si parlerà del tema “quali prospettive?” ci aspettiamo risposte importanti, risolutive e basate su risorse economiche che trovano fondamento nei singoli piani industriali o nella programmazione finanziaria di Governo e Regione. Tutto il resto sarà aria fritta che mal si concilia con quella già poco salubre che si respira a Brindisi.

domenica, ottobre 08, 2017

La leggenda del santuario di Santa Lucia ad Erchie

(credits: Tripadvisor)
di MARIO CONTINO - Così come più volte ribadito sul noto portale Pugliafolklore.it, il folklore è l'insieme delle conoscenze rientranti nel “sapere popolare”. Ciò implica che esso non faccia solo riferimento a fantasmi e folletti ma a molte altre cose, come la religione, la musica, la tradizione culinaria ecc.

Oggi vi riporterò la bella leggenda legata al Santuario di Santa Lucia, ad Erchie (Br). Anticamente Erchie era inserita nella Foresta oritana, territorio nel quale operarono alcuni monaci basiliani, famosi per aver creato siti religiosi in grotte e luoghi originariamente impiegati come templi per culti pagani.

Furono proprio i monaci basiliani che trasformarono l’anfratto in una cappella e la affrescarono con immagini raffiguranti la Santa. Nel corso degli anni si diffuse la voce dell'esistenza di questo luogo sacro e si avviò un vero e proprio pellegrinaggio di fedeli verso Erchie.

I signori del posto, ricchi feudatari, decisero di fare dono alla cappella di un quadro raffigurante Santa Lucia, che fu perduto durante un inondazione che investi il luogo di culto. La corrente lo trasportò via facendone perdere le tracce. Qualche tempo dopo fu un “vaccaro” a ritrovarlo miracolosamente.
Lo studioso del paranormale Mario Contino
La leggenda vorrebbe che durante un periodo di grande siccità, mentre l'uomo portava le sue mucche a pascolare nei pressi della Cappella, notò in più occasioni che una bestia si allontanava dalla mandria facendo perdere per lungo tempo le sue tracce, per poi ricomparire misteriosamente.

Un bel giorno l'uomo prestò attenzione e seguì la mucca, curioso di conoscere il motivo di quello strano comportamento. La trovò in una zona interessata da un avvallamento, che custodiva una pozza d'acqua, la mucca si stava abbeverando ed accanto alla pozza c'era il quadro di Santa Lucia.

Fu poi innalzato un altare sul quale fu deposto il quadro in seguito a quello che venne dichiarato un ritrovamento miracoloso.

Una leggenda che fa parte del folklore religioso che ancora oggi, in Puglia, è vissuto in maniera forte e rispettosa.
(credits: Tripadvisor)

sabato, ottobre 07, 2017

Addio all'onorevole Cosimo Mele

BRINDISI. Non ce l'ha fatta l'onorevole Cosimo Mele, imprenditore edile, ex deputato dell'UDC ed ex sindaco della città di Carovigno, che si è spento oggi a 60 anni.

Nella notte Mele è stato colpito da un'ischemia cerebrale: transitato prima dall’ospedale di Ostuni, era stato trasferito all'ospedale Perrino di Brindisi dove poi ha trovato la morte nel primo pomeriggio intorno alle 15:30.

Nato a Carovigno il 7 marzo 1957, si è speso tanto a livello locale per valorizzare la terra che ha tanto amato. A livello nazionale è passato, però, alla ribalta nel luglio 2007 per la vicenda del malore di una escort che si trovava con lui in un albergo a Roma, l’Hotel Flora, quando era parlamentare dell’Udc. Nel maggio del 2016, dopo quasi dieci anni di processo, si concluse con un’assoluzione con formula piena. Nonostante questa vicenda, riuscì però a tornare in politica e a vincere le elezioni amministrative nella sua amata Carovigno. Dopo la caduta della sua giunta, si allontanò dalla politica.
Tanti i messaggi di cordoglio già arrivati.

"Dopo tante notizie spesso contraddittorie e confuse purtroppo alle 15:30 Mimmo ci ha lasciati" ha scritto sul suo profilo Facebook il sindaco di Ostuni, Gianfranco Coppola. "Una delle ultime volte che ci siamo incontrati mi hai ripetuto una frase che amavi dirmi 'hai la resistenza di un leone, continua così tieni duro!'. È la stessa cosa che avrei voluto augurarti io ma non me ne hai dato il tempo! Riposa in pace".

Serie C: la Virtus Francavilla Fontana dopo aver vinto a Caserta riceve al Fanuzzi la Sicula Leonzio

di FRANCESCO LOIACONO - Nel turno infrasettimanale di serie C la Virtus Francavilla Fontana ha vinto per 2-0 a Caserta. Nel primo tempo i campani insidiosi. Un tiro di Turchetta è stato bloccato dal portiere Albertazzi. I pugliesi in contropiede. Ci ha provato Rossetti, la palla è terminata alta. La Casertana velocissima. Una azione di Padovan è stata neutralizzata da Albertazzi. I pugliesi sono passati in vantaggio con Agostinone di destro. La squadra di D’Angelo è andata vicina al pareggio. Turchetta al volo, la sfera ha sfiorato il palo. Un sinistro di De Rose ha visto il salvataggio del difensore Prestia.

Nel secondo tempo i biancazzurri hanno raddoppiato con Saraniti, velocissimo di testa a sorprendere il portiere Cardelli. La Casertana propositiva. De Rose in diagonale, pronto Albertazzi ad opporsi con le mani. Successo importante per la Virtus Francavilla Fontana che si è subito ripresa dopo l’1-1 a Brindisi con la Reggina. I pugliesi sono quarti a 11 punti.

Nel prossimo turno oggi alle 16,30 i biancazzurri dovranno vedersela al “Fanuzzi” con la Sicula Leonzio. Un match ostico. I siciliani vogliono rifarsi dopo il 3-2 subito a Lecce. Ma la squadra di D’Agostino ha eccellenti possibilità di imporsi per continuare a risalire in classifica nella zona play off per la promozione in serie B.