Un nuovo ricettario per la salute tra tradizione e innovazione

di VITTORIO POLITO - È stato presentato nella Libreria “Campus” di Bari (Via Toma 76-78) il libro di Viviana Martiradonna “Ricette per la salute” (Ed. Les Flâneurs).

L’autrice è stata presentata da Ezio Sblendorio, medico e fisiatra, che firma anche la prefazione, sottolineando che viviamo nell’epoca dei social e della comunicazione veloce, spesso superficiale che ci porta a mangiare tutto quello che capita per fare in fretta, non tenendo conto che spesso quello che mangiamo non fa male, ma non è neanche salutare per l’organismo.

Il libro, che non vuole essere un manuale, contiene ricette semplici, alcune della nostra tradizione gastronomica, altre dal tocco innovativo, con l’intento di fornire consigli utili e salutari, senza rinunciare al gusto.

E così vediamo, tra le ricette il carpaccio di zucca, la pizza ai carciofi, il riso venere asparagi e speck (il riso venere è un riso integrale, che mantiene nel chicco la fibra grezza, assicurando il mantenimento di un basso indice glicemico, garantendo un apporto energetico costante, senza incorrere in accumuli di grasso), la bistecca di zucca, la ricotta vegetale, il polo alla curcuma (la curcuma è una spezia dal caratteristico color ocra originaria di India e Indonesia, largamente impiegata nella cucina dei Paesi asiatici. Secondo la medicina ayurvedica la curcuma vanta proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, digestive e depurative).

Vi sono, infine anche i dolci: crema pasticcera senza lattosio, crostata alla frutta, cartellate di “Nonna Rina”, e torta di carote. Ovviamente, il libro ne contiene molte altre, tutte da scoprire e provare, al fine di salvaguardare la salute.

Un viaggio, ricorda l’autrice, alla riscoperta di prodotti antichi e tipici che ormai stanno scomparendo dalle nostre tavole.

Foto di copertina di Silvana Cumugnero.

Nessun commento

Posta un commento

© tutti i diritti sono riservati
made with by templateszoo