• ,
  • Chiuse le iscrizioni a Radici del Sud: 163 le cantine

    BARI - Chiuse le iscrizioni per le cantine che parteciperanno a Radici del sud, il festival dedicato ai vitigni autoctoni del Mezzogiorno in programma a Carovigno (Brindisi) dal 4 al 9 giugno.

    Centosessantatré aziende di Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia – circa 350 etichette in concorso - si sottoporranno al ricco wine-tasting composto da giudici internazionali e nazionali.

    Un vero e proprio boom di adesioni che dal 2006 non subisce arresto, dimostrando la piena fiducia che le aziende vitivinicole ripongono nell’evento enogastronomico più importante del sud Italia. Saranno le loro perle enologiche le vere protagoniste e, un grande panel di esperti, avrà il compito di giudicare le migliori.

    Ai vitigni saranno rivolti in modo particolare seminari tematici predisposti durante la loro permanenza al salone e tenuti da illustre personalità di studiosi ed esperti di settore che saranno a disposizione per approfondimenti su annate storiche e sui metodi di coltivazione e vinificazione.

    Per due giorni (4-6 giugno) in programma incontri btob organizzati fra le aziende produttrici e i wine buyer internazionali dove si creeranno, in sale riservate ed accoglienti, momenti di business ma anche di formazione e informazione.

    Dal 6 all’8 giugno poi le etichette saranno valutate da due differenti giurie, la prima composta da esperti internazionali e la seconda da esperti italiani, che avranno il compito di identificare i vini più rappresentativi di ogni singolo vitigno. Il wine-tasting si svolgerà rigorosamente alla cieca e con l’assegnazione di un punteggio da parte dei giurati.

    Anche quest’anno collaborano alla realizzazione dell’evento per l’attività di divulgazione in Sicilia e Calabria, Francesca Tamburello e Giovanni Gagliardi che insieme al media partner LucianoPignatarowineblog, a Nicola Campanile, al sostegno dell'assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia, Pugliapromozione e la Provincia di Bari  sono riusciti a coinvolgere per l’occasione ben 163 cantine e le massime competenze mondiali tra giornalisti di settore, compratori ed esperti in genere, motivo di grande richiamo per le aziende che parteciperanno.

    La premiazione dei migliori vini avverrà pubblicamente solo il 9 giugno, giorno dell’apertura del Salone del Vino al pubblico e agli enoappassionati. Per un intero giorno (11-20) si potrà degustare nei vari stand allestiti ad hoc i tanti vini del sud, parlare direttamente con il produttore, conoscere aneddoti e le qualità organolettiche. L’evento, inoltre, ospiterà anche eccellenze gastronomiche locali a cui saranno riservati specifici spazi. Alle 18 sarà in programma il convegno dall’interessante argomento “L'economia vitivinicola del Sud al tempo della crisi” cui interverranno note personalità del settore e, momento clou, alle 19 saranno resi noti i nomi dei vini più apprezzati dalle due giurie della nona edizione.

    Ad arricchire poi la giornata conclusiva ci penseranno le “Isole del Food”, gli spazi tematici dedicati al talento dei migliori chef pugliesi. I maestri dei fornelli stupiranno il pubblico con performance culinarie abbinate alle tante etichette di Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia.

    Condividi: 

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Le news del giorno