Visualizzazione post con etichetta F1. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta F1. Mostra tutti i post

Formula 1: com'è andato il Gran Premio di Baku

(via F1 fb)
BAKU - In Azerbaijan è doppietta per la Red Bull: primo posto per Verstappen davanti a Perez e Russell. Disastro per la Ferrari, con Leclerc costretto a fermarsi quando era in testa e Sainz fuori per un problema idraulico.

Nel caso del monegasco il ritiro fa ancora più male perché il problema ha vanificato la bellissima pole di ieri ed è avvenuto al 21° giro, mentre era al comando.

F1: 40 anni senza Villeneuve


NICOLA ZUCCARO
- Zolder, sabato 8 maggio 1982. Mancano 8 minuti al termine della sessione delle prove che definiranno la griglia di partenza del Gran Premio del Belgio quando, dopo un primo giro veloce, Gilles Villeneuve rientra in pista e decide di effettuare un altro tentativo per risalire dall'ottava posizione in prima fila. Dopo alcune curve, nell'affrontare la chicane alle spalle dei box e successivamente la discesa che immette alla la curva del bosco, la sua Ferrari si avvicina alla March di Jochen Mass. 

A questo punto, Villeneuve decide di superare all'esterno il suo ex compagno di squadra alla Mc Laren, ma nello stesso momento Mass di sposta nella medesima direzione. Non pensava infatti di dare strada, liberando l'interno della traiettoria. A causa di questa incomprensione la Rossa n.27 tocca la ruota posteriore della March e decolla. Non appena la macchina ritocca a terra, inizia a girare su stessa e provoca lo sbalzo del pilota. 

Villeneuve sbatte contro un palo che sostiene le reti di protezione e cade a terra, molti metri dopo. I soccorsi sono molto rapidi e si tenta di rianimare il ferrarista sul posto. Viene poi trasportato all'infermeria del circuito e, successivamente, alla clinica di Lovanio. I medici constatano delle lesioni alla vertebra cervicale e dicono che, in caso di sopravvivenza, la paralisi è molto probabile. 

La moglie decide così di dare il consenso per staccare la spina collegata alle macchine che lo tenevano in vita e il pilota muore, così, poco dopo le 21.12. La Ferrari perderà il suo quinto conduttore di F1, capace di regalare emozioni e spettacolo alla massima specialità dell'automobilismo mondiale.

1 maggio '94, la F1 piange Ayrton Senna


NICOLA ZUCCARO -
Imola 1 maggio 1994. Oggi, come allora, è una domenica di 28 anni fa e, sull'Autodromo "Enzo e Dino Ferrari" persiste il gelo per il tragico incidente nel quale perse la vita Ayrton Senna. Al settimo giro del Gran Premio di San Marino, la Williams FW16 condotta dal pilota brasiliano perde il controllo alla curva del Tamburello, uscendo di pista e impattandosi contro il muretto. 

Dalla prima perizia emerge che Senna abbia perso il controllo della vettura per il cedimento del piantone modificato nella notte, che gli avrebbe consentito una maggiore comodità e visibilità della strumentazione. Inoltre, il piantone della sospensione destra anteriore, dopo la rottura, sfonda la visiera del pilota, causando gravi danni che si riveleranno fatali per la sua vita. 

Infatti l'angolo di impatto è di 22 gradi circa, sufficienti per dissipare abbastanza energia della sua monoposto. Durante i primi soccorsi a bordo pista, Senna perde oltre 3 litri di sangue e viene trasportato, tramite elicottero, all'Ospedale Maggiore di Bologna. Dopo un primo ricovero in rianimazione, Ayrton Senna viene decretato morto alle 18.40, senza aver mai più ripreso conoscenza dopo l'incidente. 

La sua morte concluse uno dei week end più drammatici di F1, aperto nelle prove libere del venerdì, dall'incidente alla variante bassa, occorso alla Jordan di Rubens Barrichello e che, fortunatamente, non gli provocò grossi danni. Il giorno dopo, durante le prove del sabato, è il trentaquattrenne austriaco Roland Ratzenberger ad avere la peggio con l'impatto mortale della sua Simtek alla curva intitolata a Gilles Villeneuve.

F1: Leclerc vince il Gp d'Australia

(via F1 fb)
NICOLA ZUCCARO -
 Nella mattinata di domenica 10 aprile (ore 9.30 in Italia) Charles Leclerc ha vinto il Gran Premio d'Australia, terzo appuntamento del Mondiale di Formula 1 2022.Il pilota monegasco, alla sua seconda vittoria stagionale, ha preceduto sul traguardo di Melbourne la Red Bull di Sergio Perez. Terzo Posto per George Russell su Mercedes.

Ritiro per l'altra Ferrari, condotta da Carlos Sainz, terminata nella ghiaia al secondo giro. Fuori al 39mo giro la Red Bull di Max Verstappen per rottura al motore che, a seguito di questo inconveniente, ha spianato la strada a Leclerc per il quarto successo della sua carriera.

Paura in F1, missile su sito petrolifero a Gedda

NICOLA ZUCCARO - Un incendio dalle vaste proporzioni si è sviluppato nel pomeriggio di venerdì 25 marzo 2022 in un sito petrolifero della Aramco a Gedda, in Arabia Saudita, a pochi chilometri dal circuito dove si tiene in questo fine settimana il Gran Premio di Formula 1. 

Lo sviluppo del fuoco, secondo quanto appreso da fonti locali e come successivamente confermato dall'Ansa e dalla Rai, è stata provocato da un attacco missilistico condotto dai ribelli dello Yemen e indirizzato alla coalizione militare a guida sciita presente in Arabia. 

Paura per quanto accaduto è stata manifestata dal Circus della F1 che è stato rassicurato sulla propria sicurezza e sul regolare svolgimento del Gran Premio da parte delle autorità locali e per mezzo del presidente di Formula One Stefano Domenicali.

F1: MSC Crociere sarà Global Partner per la stagione 2022

(getty)
GINEVRA - Formula 1 è lieta di accogliere MSC Crociere come Global Partner della prossima stagione 2022. L'accordo pluriennale ha preso il via in occasione del Gran Premio del Bahrain di ieri e ha visto MSC Crociere, uno dei brand crocieristici più grandi e in più rapida crescita al mondo, diventare il Cruise Partner ufficiale della Formula 1.

MSC Crociere e Formula 1 stanno inoltre lavorando per far coincidere gli scali di alcune delle navi della Compagnia con i weekend del Gran Premio, in modo da permettere agli ospiti in crociera di seguire dal vivo le competizioni durante la loro vacanza, andando così a coniugare l’emozione di una crociera MSC con l’incredibile esperienza della Formula 1.

Grazie a questa partnership unica, MSC Crociere sarà in grado di sfruttare il crescente seguito della Formula 1 per raccontare la sua ampia offerta di itinerari e offrire l'emozione della competizione automobilistica a tutti i suoi passeggeri nel mondo. Le navi della compagnia infatti visitano oltre 100 paesi e ospitano passeggeri di oltre 185 diverse nazionalità.

In qualità di leader globali nei rispettivi settori, MSC Crociere e Formula 1 saranno uniti per proporre un modello di business ancora più sostenibile. Entrambe le società hanno infatti intrapreso un percorso per raggiungere l’impatto zero e stanno sperimentando tecnologie e soluzioni ambientali all'avanguardia.

Stefano Domenicali, Presidente & CEO di Formula 1, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di accogliere MSC Crociere come nuovo Global Partner della Formula 1, riunendo due marchi globali. Questa è una partnership perfetta per entrambi focalizzata sulla possibilità di offrire ai nostri fan e clienti la migliore esperienza a livello globale combinando divertimento, lusso e servizi. Entrambi siamo impegnati nella ricerca di soluzioni sostenibili, le intuizioni e l’esperienza di MSC sono perfettamente complementari alla nostra offerta globale e ci permetteranno di continuare a rilanciare il nostro brand.”

Pierfrancesco Vago, Executive Chairman di MSC Cruises, ha commentato: "C'è una forte ambizione condivisa tra noi e F1 poiché entrambi siamo impegnati a investire nella ricerca per accelerare lo sviluppo e l'adozione di tecnologie di ultima generazione – sia marittime che ambientali nel nostro caso - per costruire un futuro sostenibile. Stiamo entrambi lavorando per continuare a migliorare le prestazioni ambientali con una visione chiara: costruire un'eredità duratura per le future generazioni. Non vediamo l'ora di far crescere la nostra partnership nel corso di questa entusiasmante stagione."

Formula 1 annuncia che MSC Crociere sarà Global Partner per la stagione 2022.

Bahrain F1: doppietta Ferrari con vittoria di Leclerc

(via F1 fb)
NICOLA ZUCCARO - Doppietta Ferrari nel Gran Premio del Bahrain, il primo del Mondiale di Formula Uno del 2022. Sul circuito di Sakir, dopo aver ottenuto la pole position, Charles Leclerc sale sul gradino più alto del podio. Alle sue spalle, l'altro ferrarista Carlos Sainz. 

Terzo posto per la Mercedes di Lewis Hamilton che giunge sotto la bandiera a scacchi, a seguito dei problemi avuti negli ultimi giri dalle Red Bull di Verstappen e di Perez. La Ferrari non vinceva dal Gran Premio di Singapore del 2019.

F1 Bahrain: Ferrari in pole con Leclerc

(via F1 fb)
NICOLA ZUCCARO - E' del ferrarista Charles Leclerc la prima pole position del Mondiale di Formula 1 del 2022. A Sakir, per il Gran Premio del Bahrain in programma alle ore 16.00 di domenica 20 marzo, fermando il tempo su 1'30"558, il pilota monegasco ha preceduto di +0.123 il campione del mondo Max Verstappen su Red Bull e di +0.129, l'altra Ferrari condotta da Carlos Sainz. 

Per Leclerc è la decima pole in carriera e la seconda in Bahrain. La prima risale al 2019.

Da Farina ad Hamilton, le leggende della F1 narrate da Francesco Domenighini

di PIERO LADISA – Tra le novità pubblicate recentemente dalla casa editrice Diarkos segnaliamo Le leggende della Formula 1 (pp.704, 2021, €19). Nel suo libro Stefano Domenighini ripercorre l’epopea del Circus che abbraccia gli ultimi settant’anni, partendo dalla prima storica gara di Silverstone fino ad arrivare ai giorni nostri. 

Il volume, di agile lettura, permette a tutti gli appassionati della classe regina dell’automobilismo di cimentarsi nelle varie biografie che scandiscono la storia dei loro beniamini e soprattutto le varie differenze di epoche dove i grandissimi campioni hanno segnato la storia con le loro vittorie e i rispettivi successi iridati.

Domenighini riesce dunque a tratteggiare le caratteriste essenziali di ogni singolo pilota che è riuscito a farsi amare e a rendersi celebre. Non solo inseriti solamente i campioni del mondo, come Niki Lauda, Michael Schumacher, Ayrton Senna, ma anche quei piloti che con le solo vittorie hanno trasmesso emozioni entrando nel cuore dei tanti tifosi che ancora oggi, a distanza di tempo, tramando ai posteri le loro imprese: uno su tutti Gilles Villeneuve. Ma è presente anche Stirling Moss, definito Re senza corona per non essere mai riuscito a conquistare il titolo iridato nonostante la sua grande classe, insieme a Ronnie Peterson, Michele Alboreto e tanti altri.

Ora all’autore non resta che pubblicare un aggiornamento dell’opera con una sezione da dedicare a Max Verstappen, fresco campione del mondo, che qualche settimana fa ad Abu Dhabi con la sua Red Bull ha la meglio su Lewis Hamilton autentico dominatore di quest’era turbo-ibrida.

F1: Hamilton conquista la vittoria n.100 in carriera

(via formula1.com)

NICOLA ZUCCARO
- Dopo aver deluso nelle qualifiche di sabato 25 settembre 2021, Lewis Hamilton vince il Gran Premio di Russia, corso a Sochi nel pomeriggio di domenica 26 settembre, conquistando la vittoria n.100 della sua carriera. 

Per il pilota inglese della Mercedes, e campione del mondo in carica, il conseguimento di questo record è coinciso con una gara che, condizionata dal maltempo, lo ha visto partire dalle retrovie per poi precedere il suo rivale Max Vertstappen su Red Bull e Carlos Sainz su Ferrari. 

Lo spagnolo della Rossa, al semaforo verde, era scattato in testa alla corsa, perdendone successivamente il comando a causa dei frequenti doppiaggi e delle soste ai box per i cambi gomme. Essi sono stati resi necessari per le cattive condizioni meteorologiche che imperversavano sul circuito russo, al punto da stravolgere l'ordine di arrivo sotto la bandiera a scacchi.

2 settembre '51, Fangio vinse il GP Bari n.5


NICOLA ZUCCARO -
Il 2 settembre 1951, a cavallo delle tappe del Nurburgring e di Monza del Mondiale di Formula Uno di quell'anno, si corse la quinta edizione del Gran Premio di Bari. Inserita nelle manifestazioni della Campionaria fieristica del Levante, per l'impegno profuso dal sindaco di Bari Avv. Francesco Chieco, fu impreziosita dalla partecipazione dei grandi marchi dell'automobilismo mondiale quali Ferrari, Maserati e Alfa Romeo coi rispettivi e celebri conduttori. 

Fra questi l'argentino Manuel Fangio che, su Alfa Romeo 159, salì sul gradino più alto del podio, precedendo il connazionale Froilan Gonzales su Ferrari 375 e l'italiano Piero Taruffi su Ferrari 500/625. Al posto di quest'ultimo, sulla vettura precedentemente menzionata, avrebbe dovuto gareggiare Stirling Moss. 

Il giovane e grande pilota inglese fu convocato da Enzo Ferrari a Bari e, quando giunse nel capoluogo pugliese, indispettito, scoprì che la "sua" Rossa era stata affidata al corridore romano. E' quanto rivelato, 70 anni dopo dal giornalista e blogger barese Adriano Cisario, autore del libro "Quasi Ferraristi", composto di 160 pagine e realizzato con il supporto della Casa Editrice Ultra Sport.

F1: Lo sconosciuto Kimi Raikkonen, la biografia del campione del mondo 2007


di PIERO LADISA – Nella Formula 1 contemporanea ci sono poche cose che uniscono gli appassionati, una di queste è senza ombra di dubbio rappresentata dal pilota più longevo presente in pista: Kimi Raikkonen. Recentemente sul finlandese, attualmente in forza all’Alfa Romeo Racing, è uscita l’edizione italiana della sua biografia dal titolo Lo sconosciuto Kimi Raikkonen (Minerva edizioni 2021, pp. 336, € 23). L’opera scritta da Kari Hotakainen, con prefazione e ultimo capitolo ad opera di Leo Turrini, è stata finalmente tradotta nella nostra lingua e ci permette di scoprire l’uomo e il pilota Raikkonen nella loro concezione più intima e profonda.

È la biografia di un ragazzo arrivato dalla fredda Finlandia che con tanti sacrifici è riuscito ad arrivare in Formula 1, riuscendo tra l’altro a conquistare quel titolo di campione del mondo 2007 che ad oggi – a distanza di tanti anni – continua ad essere l’ultimo vinto da un pilota della Ferrari.

Grazie alla conoscenza diretta di Iceman, Hotakainen ci permette di conoscere meglio una personalità molto introversa che però sa regalare nella ristretta cerchia di amici e familiari quel Kimi che difficilmente si riesce a vedere davanti alle telecamere e ai microfoni. Un racconto che così permette al lettore di poter conoscere quei rapporti umani costruiti da Raikkonen sia nella sua sfera professionale che intima.

Il libro, che si compone di numerose fotografie facente parti della collezione privata di Kimi Raikkonnen, presenta anche un interessante capitolo dedicato alle statistiche legate alla carriera del finlandese che arrivano fino alla stagione 2020.

Gp F1 Azerbaijan: Perez vince a sorpresa su Red Bull


NICOLA ZUCCARO -
Sergio Perez su Red Bull è il vincitore del Gran Premio di Azerbaigian, corso sul circuito cittadino di Baku nel pomeriggio di domenica 6 giugno 2021. Il successo del pilota messicano è stato clamoroso per l'epilogo della corsa, segnato dallo scoppio della gomma posteriore sinistra della monoposto del compagno di squadra Verstappen, avvenuto a 5 giri dalla fine e da un errore di Lewis Hamilton che, classificatosi poi quindicesimo, è andato dritto, perdendo così il secondo posto. 

A conquistarlo è stato Sebastian Vettel che, partendo dall'undicesima posizione, per la prima volta in questo Mondiale, ha portato l'Aston Martin sul podio. Terza l'Alpha Tauri di Pierre Gasly. Quarta la Ferrari di Charles Leclerc e ottava l'altra Rossa condotta da Carlos Sainz. Prossima gara il 20 giugno a Le Castellet per il Gran Premio di Francia con Verstappen che resta al comando della classifica conduttori con 105 punti, seguito da Hamilton con 101.

Gp F1 Azerbaigian: pole n.2 per Charles Leclerc

(ANSA /Afp)

NICOLA ZUCCARO -
Dopo Montecarlo, seconda pole position per Charles Leclerc in questo Mondiale di Formula Uno. Il pilota monegasco della Ferrari partirà in punta nella griglia di partenza del Gran Premio di Azerbaigian che si correrà domenica 6 giugno 2021 sul circuito cittadino di Baku. 

Realizzando il miglior tempo di 1' 14''218, Leclerc ha staccato Lewis Hamilton di 232 millesimi. La Mercedes del campione del mondo sarà preceduta in seconda fila dalla Red Bull di Max Verstappen e dall'Alpha Tauri di Pierre Gasly.

F1: Verstappen vince a Monaco. Sainz secondo e Leclerc non parte


NICOLA ZUCCARO
- Max Verstappen su Red Bull è il vincitore della 72ma edizione del Gran Premio del Principato di Monaco, corso sul circuito di Montercarlo nel pomeriggio di domenica 23 maggio 2021. 

Complice il ritiro anticipato di Charles Leclerc, provocato da un guasto della sua Ferrari nel giro di ricognizione e che ha negato al pilota monegasco di partire in Pole Position, l'olandese della Red Bull scatta in prima posizione e conserva il comando della gara sin dal semaforo verde per il suo secondo successo di questo Mondiale.

A consolare la Ferrari ci pensa Carlos Sainz che, con il suo secondo posto, regala alla Rossa il primo podio stagionale. Esso viene completato dal terzo posto posto di Lando Norris su McLaren. Buona gara per il pugliese Antonio Giovinazzi che si classifica al decimo posto con la sua Alfa Romeo. 

Il circus della Formula 1 tornerà nel fine settimana 4-6 giugno a Baku per il Gran Premio di Azerbaigian, valido per la sesta prova del Mondiale 2021 con Verstappen al comando del Mondiale Conduttori con 105 punti, contro i 94 di Lewis Hamilton.

F1: Ferrari in pole a Monaco con Leclerc


NICOLA ZUCCARO
- Dopo essersi classificato al primo posto nelle seconde "libere" di giovedì 20 maggio, Charles Leclerc conquista anche la pole position per il Gran Premio del Principato di Monaco, in programma dalle ore 15 di domenica 23 maggio 2021 sul circuito cittadino di Montecarlo. Il pilota della Ferrari, con il tempo di 1' 10"346, ottiene la cima della prima fila in maniera anomala, essendo andato contro le barriere della pista di casa nel giro decisivo per la definizione della griglia di partenza. 

Leclerc precederà al semaforo verde la Red Bull di Verstappen e la Mercedes di Bottas, rispettivamente distaccate di 230 e di 255 millesimi. Quarta l'altra Ferrari di Sainz, distaccata di 265 millesimi dalla Rossa di Leclerc. Il grande sconfitto nella terza sessione delle qualifiche è Lewis Hamilton. Il campione del mondo in carica, classificatosi al settimo posto con la sua Mercedes, partirà in quarta fila. Di contro si registra il buon piazzamento del pugliese Antonio Giovinazzi. Il pilota originario di Martina Franca partirà in quinta fila con la sua Alfa Romeo.

GP Monaco F1, doppietta Ferrari nelle "libere"

(Getty)
NICOLA ZUCCARO
- Alla fine della seconda sessione di prove libere per il Gran Premio del Principato di Monaco, la Ferrari piazza al primo posto Charles Leclerc (1'11'684), seguito in seconda posizione con il tempo di 1'11''796 dall'altra Rossa condotta da Carlos Sainz. Davanti al suo pubblico (presente al 40 % della capienza per le disposizioni anti-COVID), Leclerc si regala un pomeriggio di gloria, dopo i problemi al cambio riscontrati durante la prima sessione. 

Alle spalle delle 2 Ferrari, la Mercedes di Lewis Hamilton con il tempo di 1'12"074, seguita dalla Red Bull di Verstappen e dall'altra Mercedes di Valtteri Bottas. Al nono posto il pugliese Antonio Giovinazzi su Alfa Romeo. Dopo il venerdì di sosta che sarà riservato alle Formule minori, il Circus della Formula 1 tornerà sabato 22 maggio sulle strade del Principato, per le qualifiche che definiranno la griglia di partenza della gara in programma dalle ore 15 di domenica 23 maggio 2021.

GP F1 Spagna: Hamilton vince e beffa Verstappen

NICOLA ZUCCARO - Lewis Hamilton su Mercedes ha vinto il Gran Premio di Spagna di Formula 1 corso sul circuito di Montmelò nel pomeriggio di domenica 9 maggio 2021. Dopo aver conquistato la centesima pole della sua carriera, il sette volte campione del mondo ha dato un'altra grande dimostrazione della sua potenza, rimontando di 23 secondi in pochi giri e lasciando al secondo posto Max Verstappen. Il pilota olandese della Red Bull, in testa fin dall'inizio, ha preceduto sul traguardo l'altra Mercedes condotta da Valtteri Bottas. Quarta e settima la Ferrari, rispettivamente con Charles Leclerc e Carlos Sainz.

F1, pole position n.100 per Lewis Hamilton

NICOLA ZUCCARO - Al termine di una vibrante sessione di qualifiche per il Gran Premio di Spagna, in programma domenica 9 maggio 2021 sul circuito di Jerez, Lewis Hamilton su Mercedes conquista la centesima pole position della sua carriera. Il sette volte campione del mondo precederà nella griglia di partenza, per la sua seconda pole stagionale, la Red Bull di Verstappen e l'altra Mercedes di Valterri Bottas. Quarto crono per la Ferrari di Leclerc con alle spalle l'Alpine di Ocon.

F1, qualifiche GP Portogallo: Bottas firma la pole, prima fila tutta Mercedes

(Credits: Mercedes)


Prima fila tutta Mercedes nelle qualifiche del GP del Portogallo. Ad ottenere la pole position è stato Valtteri Bottas che ha preceduto per 7 millesimi la W12 gemella di Lewis Hamilton. Quinto tempo per la Ferrari di Carlos Sainz, ottavo Charles Leclerc. Domani il GP partirà alle 16 (ora italiana).
© tutti i diritti sono riservati
made with by templateszoo