Visualizzazione post con etichetta METEO. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta METEO. Mostra tutti i post

Tornano i temporali sulla Puglia

BARI - Torna il maltempo sulla Puglia. E' prevista la possibilita’ dalle prime ore di domani, giovedi’ 19 settembre 2019 e per le successive 18 – 24 ore di precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Puglia centro –settentrionale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensita’, frequente attivita’ elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Sulla regione è prevista la possibilità dalle ore 00,00 del 19 settembre, e per le successive 20 ore, di precipitazioni da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sull'area centro-settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati. I fenomeni possono essere accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Pertanto dalle ore 00,00 del 19 settembre, e per le successive 20 ore, e' prevista allerta gialla per rischio vento localizzato su tutta la Puglia.

3bmeteo: tra mercoledì e giovedì fronte freddo sull'Italia con temporali e un brusco calo termico

MILANO - “L'Estate settembrina ha le ore contate sul nostro Paese: da mercoledì pomeriggio un fronte freddo proveniente dall'Europa nord-orientale raggiungerà l'Italia determinando il passaggio di rovesci e temporali localmente di forte intensità, talora accompagnati anche da grandinate, da una decisa intensificazione dei venti e da un brusco calo termico” – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Andrea Vuolo – “le temperature perderanno infatti fino a 7-10°C soprattutto al Centro-Nord e sul versante adriatico rispetto agli ultimi giorni, ponendo fine a questo ennesima ondata di calore dell'Estate 2019”.

TEMPORALI DAPPRIMA AL NORD, POI ANCHE AL CENTROSUD – “Primi rovesci e temporali già mercoledì mattina sul Veneto, in estensione entro il pomeriggio a Emilia-Romagna, Lombardia ed entro sera anche su Piemonte, Toscana, Umbria e alte Marche” – avverte Vuolo di 3bmeteo.com – “poi nella notte fenomeni in attenuazione al Nord ma in estensione al Centro-Sud, specie sul versante adriatico, anche a carattere temporalesco e con fenomeni localmente forti. Giovedì il fronte freddo raggiungerà le regioni meridionali, con acquazzoni e temporali tra Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, nord Calabria e aree interne della Sicilia, migliora al Nord con ampie schiarite specie dal pomeriggio. Venerdì instabilità su bassa Calabria e Sicilia ancora con rovesci e temporali; altrove rapido miglioramento con cieli poco o al più parzialmente nuvolosi grazie alla rimonta di un promontorio anticiclonico che riporterà nuovamente condizioni di stabilità atmosferica soprattutto al Centro-Nord per il fine settimana”.

TEMPERATURE IN CALO ANCHE DI 7-10°C E VENTI IN DECISO RINFORZO – “Il fronte freddo causerà un brusco calo delle temperature fino a 7-10°C rispetto all'ultima settimana, in particolare al Nord e lungo il versante adriatico, con rinforzo dei venti di Tramontana e Maestrale. Tuttavia dal weekend la pressione atmosferica tornerà gradualmente ad aumentare, con conseguente rialzo termico nelle ore centrali del giorno; rimarrà comunque sempre piuttosto fresco nottetempo e al primo mattino, specie in Val Padana e nei fondovalle alpini e appenninici” – conclude il meteorologo Andrea Vuolo di 3bmeteo.com.

3bmeteo: "Temporali in arrivo con perturbazione dal Nord Europa, stop al caldo anomalo"

BARI – “Fino a martedì compreso saremo in compagnia dell’anticiclone subtropicale, che garantirà tempo in prevalenza stabile, soleggiato ma soprattutto caldo durante il giorno, con temperature su valori pienamente estivi” – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara – “attese massime fino a 30-32°C sulle aree interne, specie del Centrosud, con marcate escursioni termiche rispetto alle ore notturne, quando il clima si manterrà fresco. Non mancherà qualche banco nuvoloso di passaggio, con al più fugaci brevi acquazzoni sulle Alpi. Da mercoledì invece è atteso un cambiamento per l’arrivo di una perturbazione dal Nord Europa”

TRA MERCOLEDI’ E GIOVEDI’ ROVESCI E TEMPORALI ANCHE DI FORTE INTENSITA’ – “Il tempo cambierà infatti mercoledì a partire dal Nord dove sono attesi rovesci e temporali sparsi, con primi occasionali fenomeni anche al Centro, in particolare su Appennino, Toscana interna, Umbria e Marche” – avverte l’esperto di 3bmeteo.com – “giovedì acquazzoni e temporali si estenderanno alle regioni del Centrosud, liberando contestualmente quelle del Nord dove avanzeranno schiarite a partire dalle Alpi. Non esclusi fenomeni localmente intensi anche a carattere di nubifragio o con grandine, in particolare su Triveneto, Emilia Romagna e regioni adriatiche, dove le precipitazioni risulteranno più diffuse. Fenomeni invece più localizzati su regioni tirreniche, solo isolati su Riviera ligure e Isole Maggiori. Venerdì ultime note instabili all’estremo Sud ma il tempo sarà in rapido miglioramento, per la rimonta dell’alta pressione che riporterà stabilità soprattutto al Centronord”.

TEMPERATURE IN CALO ANCHE DI 6-8°C E VENTI IN RINFORZO – “Il passaggio instabile sarà accompagnato dall’arrivo di aria decisamente più fresca dal Nord Europa, che farà calare le temperature ponendo uno stop almeno temporaneo al caldo anomalo di questi giorni. Atteso un calo anche di 6-8°C in particolare al Nord e lungo il versante adriatico, con rinforzo dei venti di Tramontana e Maestrale specie su Liguria, Tirreno, Sardegna e Sicilia; bora sull’alto Adriatico” – concludono da 3bmeteo.com.

3bmeteo: “L'estate ci riprova: tornano i 30°C sull'Italia”


MILANO – “La circolazione depressionaria attualmente posizionata sull'Europa sud-occidentale e che ha causato condizioni di marcata instabilità atmosferica sulle estreme regioni meridionali dell'Italia (Isole maggiori comprese), tenderà a traslare verso il Nord Africa favorendo un aumento della pressione atmosferica su tutta la Penisola e il conseguente ritorno di condizioni meteorologiche stabili, ben soleggiate e via via più miti per diversi giorni già a partire da domani, giovedì 12 settembre”. 

A confermarlo è il meteorologo di 3bmeteo.com Andrea Vuolo che aggiunge: “sull'Italia tornerà infatti protagonista l'anticiclone subtropicale che determinerà un nuovo repentino aumento delle temperature sul nostro Paese, con valori termici diurni che si riporteranno anche sopra le medie del periodo specie tra venerdì e il weekend, con punte superiori ai 30°C sulle aree interne del versante tirrenico (in primis Toscana, bassa Umbria, Lazio, Campania e Sardegna), ma comunque anche fino a 27/30°C su bassa Pianura Padana e sul resto del Centro-Sud. Tra le città più calde svetterà ancora una volta Terni con 33°C, seguita da Firenze, Pisa, Grosseto, Roma, Caserta, Sassari, Nuoro con 32°C, Prato, Pistoia, Latina 31°C; al Nord tra le città più calde ci sarà Mantova con 30°C, Bologna, Parma, Reggio Emilia, Modena e Pavia con 29°C, 28°C anche su Torino, Milano, Bergamo. Le temperature massime risulteranno così sopra media anche di 5/7°C.”

PIU' FRESCO DI NOTTE E ALL'ALBA, SPECIE AL CENTRO-NORD –“Farà comunque fresco nelle ore notturne e al primo mattino, grazie anche alle maggiori ore di buio rispetto ai mesi di piena estate. Si riuscirà infatti a scendere tranquillamente sotto i 15°C nelle aree pianeggianti fuori dai centri urbani, fin verso i 10°C nei fondovalle alpini e appenninici, con elevata escursione termica tra l'alba e le ore centrali del giorno. Tra i capoluoghi più freschi nelle ore notturne ci sarà L'Aquila con 9°C, seguita da Aosta e Sondrio con 10/11°C, specie tra giovedì e venerdì; poi anche le temperature minime risulteranno in graduale rialzo nel weekend a tutte le quote, aggiunge il meteorologo Andrea Vuolo di 3bmeteo.com.”

LA TENDENZA PER IL FINE SETTIMANA –“Anche dagli aggiornamenti odierni, il weekend sembrerebbe quindi trascorrere all'insegna del sole su tutta la Penisola, salvo annuvolamenti cumuliformi ad evoluzione diurna sui rilievi alpini e al Nord-Est e in un contesto termico molto mite da Nord a Sud”, conclude il meteorologo Andrea Vuolo di 3bmeteo.com.

3bmeteo: “Aria d’autunno: in arrivo una nuova perturbazione e nel weekend vortice ciclonico”

MILANO – Aria d’autunno nei prossimi giorni sull’Italia, in particolare al Nord. “E’ infatti in arrivo una nuova perturbazione dal Nord Europa, che riporterà rovesci e temporali, accompagnati da un calo delle temperature” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – “da giovedì sera attesi i primi fenomeni su Alpi e Nordovest, in estensione anche a Nordest e Centrosud nel corso di venerdì, pur in modo molto disorganizzato. 

Non esclusi temporali di forte intensità, per quanto molto localizzati, in particolare su Emilia Romagna, Liguria, di Levante, basso Veneto e Toscana, che risulteranno tra le zone più colpite. I valori termici saranno in calo specie al Nord, dove potranno portarsi sotto le medie del periodo, con raffiche di Bora oltre i 40-50km/h sull’alto Adriatico e fiocchi di neve sulle Alpi di confine fin verso i 2000-2200m. Qualche rovescio o temporale interesserà in modo sparso anche il resto del Centrosud, specie durante le ore pomeridiane, ma in un contesto di maggiore variabilità con anche dei momenti assolati”.

NEL WEEKEND VORTICE CICLONICO, RISCHIO MALTEMPO SPECIE DOMENICA – “Non sarà finita qui, in quanto anche il weekend potrebbe essere almeno in parte compromesso dalla pioggia” – avverte Ferrara di 3bmeteo.com – “Sabato sarà tuttavia una giornata tutto sommato discreta, con sole prevalente sebbene non mancherà qualche rovescio su Alpi, estremo Nordest, Appennino e molto occasionalmente sulle adriatiche nel pomeriggio. Tuttavia proprio sabato sera/notte è atteso un nuovo peggioramento a partire da Alpi e Nordovest, con rovesci e temporali in estensione al resto del Nord domenica. Coinvolte in parte anche tirreniche e regioni del Centro, specie la Toscana. Anche in questo frangente saranno possibili fenomeni localmente intensi soprattutto in Valpadana e sulla Toscana” –

ARIA D’AUTUNNO AL NORD, NEVE SULLE ALPI – “Venerdì’ avremo un calo delle temperature soprattutto al Nord, ma sarà domenica che le temperature caleranno in modo sensibile al Nord, specie Nordest, con valori ben al di sotto della media, tanto che sulle Alpi potrebbe tornare a nevicare a tratti fin verso i 1800-2000m (in particolare sui settori di confine e sulle Dolomiti). Clima più mite al Centro se non a tratti ancora un po’ caldo al Sud” – concludono da 3bmeteo.com.

3bmeteo: "Canto del cigno dell'estate, in arrivo altri temporali e nel weekend vortice ciclonico"

ROMA - I prossimi giorni vedranno un tempo estremamente dinamico sull’Italia, con l’Estate che potrebbe diventare ormai un ricordo. “E’ infatti in arrivo una nuova perturbazione dal Nord Europa, che riporterà rovesci e temporali, accompagnati da un calo delle temperature” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – “da giovedì pomeriggio attesi i primi fenomeni su Alpi e Nordovest, in estensione anche a Nordest e Centrosud nel corso di venerdì, pur in modo molto disorganizzato. Non esclusi temporali di forte intensità, per quanto molto localizzati, in particolare su Emilia Romagna e Toscana, che risulteranno tra le regioni più colpite. I valori termici saranno in calo specie al Nord, dove potranno portarsi sotto le medie del periodo, con raffiche di Bora oltre i 40-50km/h sull’alto Adriatico e fiocchi di neve sulle Alpi di confine fin verso i 2000-2200m.”

NEL WEEKEND VORTICE CICLONICO, RISCHIO MALTEMPO SPECIE DOMENICA – “Non sarà finita qui, in quanto anche il weekend potrebbe essere almeno in parte compromesso dalla pioggia” – avverte Ferrara di 3bmeteo.com – “Sabato sarà tuttavia una giornata tutto sommato discreta, con sole prevalente sebbene non mancherà qualche rovescio su Alpi, estremo Nordest, Appennino e molto occasionalmente sulle adriatiche nel pomeriggio. Tuttavia proprio sabato sera è atteso un nuovo peggioramento a partire da Alpi e Nordovest, con rovesci e temporali in estensione al resto del Nord domenica. Coinvolte in parte anche tirreniche e regioni del Centro, specie la Toscana. Anche in questo frangente saranno possibili fenomeni localmente intensi” –

ARIA D’AUTUNNO AL NORD, NEVE SULLE ALPI – “In particolare domenica le temperature potrebbero tornare a calare in modo sensibile al Nord, con valori ben al di sotto della media, tanto che sulle Alpi potrebbe tornare a nevicare a tratti fin verso i 2000m (in particolare sui settori di confine). Clima più mite al Centro se non a tratti ancora un po’ caldo al Sud” – concludono da 3bmeteo.com.

Nuova allerta temporali sulla Puglia

BARI - Torna il maltempo sulla Puglia. Dalle ore 13,00 odierne, lunedi’ 02 settembre 2019 e per le successive 11 ore, sono previste precipitazioni da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, specialmente sulla Puglia settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente deboli o puntualmente moderati. Lo rende noto la Protezione civile.

I fenomeni possono essere accompagnati da rovesci di forte intensita’, frequente attivita’ elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Dalle ore 00,00 di domani, martedi’ 03 settembre 2019 e per le successive 20 ore, sono previste precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Puglia settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati o puntualmente elevati; da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto della regione, con quantitativi cumulati da deboli a moderati. I fenomeni possono essere accompagnati da rovesci di forte intensita’, frequente attivita’ elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

3bmeteo, duro colpo all'estate: in arrivo un fronte freddo con forti temporali e brusco calo termico

MILANO – “Proprio con l’inizio del mese di settembre si concretizzerà un importante cambiamento delle condizioni meteorologiche sull’Italia a partire dalla giornata lunedì 2, con una perturbazione atlantica che causerà il transito di temporali a tratti piuttosto intensi, insieme a locali grandinate e intense raffiche di vento, dapprima al Nord e successivamente anche al Centro-Sud” – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Andrea Vuolo che aggiunge: “la circolazione depressionaria formatasi negli scorsi giorni sul medio-basso Tirreno (che ha determinato fenomeni a tratti intensi soprattutto in Sardegna e su alcune aree del Centro-Sud), riuscirà a richiamare direttamente dalle alte latitudini europee masse d’aria piuttosto fresche che raggiungeranno le Alpi e l’Italia tra lunedì e martedì, favorendo – oltre ad una spiccata instabilità atmosferica – anche un repentino calo delle temperature dell’ordine degli 8/10°C da Nord a Sud, tanto che i valori termici si porteranno a tratti fin sotto le medie del periodo per buona parte della settimana.”

TEMPORALI DAPPRIMA AL NORD, POI ANCHE AL CENTRO-SUD – “Già dalla mattinata di lunedì 2 sono attesi rovesci e locali temporali al Nord, in particolare su Lombardia, Liguria, medio-alto Veneto e su basso Tirreno e Sicilia (specie sud-occidentale); dal pomeriggio-sera la perturbazione entrerà nel vivo al Centro-Nord con temporali in intensificazione su Val Padana centro-orientale (specie lungo il Po), Romagna, settori appenninici, regioni centrali (localmente fin verso le coste) e sul basso versante tirrenico, con fenomeni anche di forte intensità su aree interne della Sicilia e rilievi della Sardegna” – aggiunge Andrea Vuolo di 3bmeteo.com – “ a seguire, tra sera e notte, è atteso un miglioramento su Alpi e alta Val Padana, mentre piogge e rovesci si concentreranno tra Emilia Romagna e medio versante adriatico, dove sono previsti i maggiori accumuli pluviometrici. Martedì la perturbazione transiterà gradualmente verso Sud, con rovesci e temporali che insisteranno (specie nella prima parte del giorno) tra Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e dal pomeriggio-sera anche tra Puglia, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia e zone interne della Sardegna; qualche rovescio non escluso anche su Umbria orientale e rilievi laziali; deciso miglioramento invece sulle regioni settentrionali, ma con temperature in marcato calo, specie nei valori minimi notturni. Si segnala inoltre una decisa intensificazione della ventilazione dai quadranti settentrionali su tutta Italia, con raffiche anche superiori ai 70-80 km/h al Centro-Sud e mari localmente molto mossi”.

TENDENZA SECONDA PARTE DELLA SETTIMANA – “Mercoledì ancora rovesci e locali temporali insisteranno al Sud e in Sicilia, mentre condizioni prevalentemente soleggiate sono attese al Centro-Nord; giovedì il fronte perturbato si allontanerà definitivamente dall’Italia favorendo una giornata stabile pressoché ovunque, ma una nuova perturbazione atlantica potrebbe raggiungere il Nord Italia e parte del Centro tra venerdì e sabato, con fenomeni questa volta più probabili sui settori occidentali della Penisola (specie Nord-Ovest e alto versante tirrenico). Si tratta comunque ancora di una tendenza che necessiterà di conferme nei prossimi dai prossimi aggiornamenti dei modelli fisico-matematici. E’ comunque piuttosto probabile che la perturbazione in transito tra lunedì e martedì, farà da apripista per il passaggio di altri sistemi perturbati di origine atlantica che potrebbe così sancire il graduale passaggio dalla stagione estiva a quella autunnale per il nostro Paese – conclude il meteorologo Andrea Vuolo di 3bmeteo.com.

Maltempo: allerta gialla sulla Puglia

BARI - Torna il maltempo sulla Puglia. Dalle ore 14:00 di oggi, domenica 1 settembre, e per le successive 6 ore sono previste precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati sulla Puglia centrale bradanica. Lo rende noto la Protezione civile.

Dalle ore 08:00 di domani, lunedì 2 settembre, e per le successive 12 ore sono previste precipitazioni da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati generalmente deboli o puntualmente moderati sulla Puglia centrale bradanica.

I fenomeni possono essere accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attivita’ elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Pertanto dalle ore 14:00 dell'1 settembre e per le successive 6 ore e' prevista allerta gialla per rischio idrogeologico e idrogeologico per temporali localizzato su puglia centrale bradanica. Dalle ore 08:00 del 02 settembre e per le successive 12 ore e' prevista allerta gialla per rischio idrogeologico e idrogeologico per temporali localizzato su Puglia centrale bradanica.

Grandinate nel tarantino. Galante (M5S): “Regione non ha presentato richiesta stato di calamità”


TARANTO - “La Regione Puglia non ha presentato alcuna richiesta di stato di calamità al Ministero delle Politiche Agricole in seguito alla violenta grandinata che lo scorso maggio si è abbattuta sul territorio tarantino, in particolare su Castellaneta e Castellaneta Marina, Ginosa e Ginosa Marina, Palagiano e Mottola. A dirlo è lo stesso Ministero nella risposta all’interrogazione presentata dal Senatore Mario Turco. Per questo chiediamo all’assessore all’Agricoltura Emiliano quali siano i motivi per cui questa richiesta non sia ancora stata presentata e di attivare immediatamente gli uffici competenti, in modo che il Ministero possa avviare l’iter per sostenere gli agricoltori ionici”. Lo dichiara il consigliere del M5S Marco Galante, che in seguito a quella grandinata aveva presentato un’interrogazione per chiedere alla Giunta di procedere il prima possibile con la deliberazione della proposta di declaratoria di eccezionali avversità atmosferiche al Ministero delle Politiche Agricole, strumento con il quale sarebbe stato possibile attivare aiuti e interventi compensativi per aiutare gli agricoltori.

“Le piogge e le grandinate di maggio - continua il pentastellato - hanno provocato danni enormi alle produzioni agricole, in un periodo dell’anno particolarmente sensibile per lo sviluppo delle colture, specialmente per i melograni. Ho chiesto da subito che gli uffici comunali e i servizi territoriali provinciali raccogliessero le segnalazioni degli agricoltori danneggiati, in modo da effettuare i necessari sopralluoghi per rilevare i danni e poter formulare la proposta di declaratoria al Ministero delle Politiche agricole. La Regione Puglia aveva risposto alla mia richiesta già il giorno successivo, rassicurandomi sull’avvio dell’attività istruttoria necessaria per richiedere lo stato di calamità. Peccato che da allora mentre Di Gioia ed Emiliano erano impegnati nel loro teatrino, la richiesta non sia mai stata presentata al Ministero. Una mancanza a cui bisogna porre immediatamente rimedio: gli agricoltori ionici sono in ginocchio e non possono aspettare ancora”.

Continua il caldo africano, ma temporali in arrivo


Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com: “prima parte di settimana con anticiclone africano specie al Centrosud; al Nord qualche temporale soprattutto su Alpi e Piemonte. Da giovedì maggiore instabilità con qualche rovescio o temporale talora forte non solo al Nord ma pure al Centrosud”

FINO A MERCOLEDI’ CALDO AFRICANO SPECIE AL CENTRO-SUD, QUALCHE TEMPORALE SU PARTE DEL NORD – “Nuovo sussulto dell’anticiclone africano nella prima parte di settimana sull’Italia, con coinvolgimento soprattutto delle regioni centro-meridionali che sperimenteranno così la quinta ondata di calore dell’Estate 2019” – a confermarlo è il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega - 
“da martedì attesi nuovamente picchi di 35-36°C sulle aree interne del Centro, 37-38°C su quelle del Sud. Caldo meno intenso ma più afoso lungo le coste. Caldo anche al Nord, che tuttavia verrà lambito da umidi venti atlantici, responsabili di qualche rovescio o temporale anche di forte intensità sulle Alpi, più marginalmente Prealpi, pedemontane e Piemonte. Sul resto del Nord prevarrà il sole salvo nubi a tratti più dense in Liguria per Maccaja, con qualche goccia di pioggia non esclusa. Clima spesso afoso su coste e Valpadana.”

SECONDA PARTE DI SETTIMANA PIU’ TEMPORALESCA – “La seconda parte della settimana vedrà invece un indebolimento dell’anticiclone africano ad opera delle correnti atlantiche, che tenteranno di entrare sul Mediterraneo riuscendoci solo parzialmente” – avverte Ferrara di 3bmeteo.com – “Primi focolai temporaleschi si presenteranno al Centronord mercoledì, pur in un contesto ancora in prevalenza soleggiato. Da giovedì qualche rovescio o temporale in più oserà non solo al Nord, ma anche al Centrosud, in particolare su Appennino e versanti tirrenici. Si tratterà di fenomeni molto localizzati, dato che non avremo a che fare con una vera e propria perturbazione, ma localmente di forte intensità. Il sole ad ogni modo non mancherà in particolare sulle coste adriatiche, mentre quelle tirreniche potrebbero essere interessate da occasionali fenomeni. Dunque l’Estate mostrerà evidenti segnali di invecchiamento, ma non sarà ancora finita: come detto non mancheranno belle parentesi assolate, solo dovremo mettere in conto qualche acquazzone in più.”

TEMPERATURE IN CALO, MA CLIMA SI MANTIENE ESTIVO – “Il caldo intenso durerà fino a mercoledì, a seguire le temperature saranno in progressivo calo da Nord a Sud, ma con solo parziale smorzamento della canicola: il clima infatti si manterrà comunque estivo con punte di oltre 30°C ancora possibili soprattutto sulle regioni tirreniche; clima più fresco e gradevole lungo le regioni adriatiche” – concludono da 3bmeteo.com

Meteo: pronti al caldo africano


”Fine settimana tipicamente estivo sull’Italia con sole prevalente grazie all’anticiclone delle Azzorre” – a riferirlo è Edoardo Ferrara, meteorologo di 3bmeteo.com – “sabato della nuvolosità irregolare potrà a tratti offuscare i cieli soprattutto del Nord Italia, in particolare sulle Alpi, ma con basso rischio di pioggia. Domenica tanto sole e caldo che inizierà a farsi nuovamente intenso, ma ancora senza particolari eccessi: attese punte di 33-34°C sulle aree interne, qualche grado in meno lungo le coste, mentre nottetempo e al primo mattino si starà ancora bene con minime gradevoli”. 

“La prossima settimana, almeno la prima parte, vedrà invece l’ennesima rimonta dell’anticiclone africano, responsabile di una nuova ondata di calore” – prosegue Ferrara – “interessato soprattutto il Centrosud con picchi nuovamente di oltre 34-35°C sulle aree interne, qualche grado in meno lungo le coste ma con afa in aumento. Caldo afoso anche al Nord, che tuttavia verrà lambito dalle correnti atlantiche in scorrimento oltralpe. Quest’ultime saranno così responsabili di qualche rovescio o temporale dapprima su Alpi e Piemonte, successivamente non escluso anche su Prealpi e Pianura Padana, sebbene in modo molto occasionale. In particolare i temporali avranno maggiori chances di svilupparsi da mercoledì 21 al Nord con marginale interessamento anche delle regioni del Centro dal 23-24 agosto. Data la presenza di aria calda e umida, non si escludono fenomeni anche di forte intensità, per quanto di breve durata e molto localizzati. Ricordiamo infatti che questo non significa che pioverà 24 ore su 24, ma che oltre al sole si dovrà mettere in conto la possibilità di qualche temporale”.

3bmeteo: "Nuova ondata di caldo africano in arrivo"

MILANO - ”Fine settimana tipicamente estivo sull’Italia con sole prevalente grazie all’anticiclone delle Azzorre” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara – “sabato della nuvolosità irregolare potrà a tratti offuscare i cieli soprattutto del Nord Italia, in particolare sulle Alpi, ma con basso rischio di pioggia. Domenica tanto sole e caldo che inizierà a farsi nuovamente intenso, ma ancora senza particolari eccessi: attese punte di 33-34°C sulle aree interne, qualche grado in meno lungo le coste, mentre nottetempo e al primo mattino si starà ancora bene con minime gradevoli”.

DA LUNEDI’ CALDO NUOVAMENTE INTENSO ED AFOSO, QUALCHE TEMPORALE AL NORD – “La prossima settimana, almeno la prima parte, vedrà invece l’ennesima rimonta dell’anticiclone africano, responsabile di una nuova ondata di calore” – avverte Ferrara di 3bmeteo.com – “interessato soprattutto il Centrosud con picchi nuovamente di oltre 34-35°C sulle aree interne, qualche grado in meno lungo le coste ma con afa in aumento. Caldo afoso anche al Nord, che tuttavia verrà lambito dalle correnti atlantiche in scorrimento oltralpe. Quest’ultime saranno così responsabili di qualche rovescio o temporale dapprima su Alpi e Piemonte, successivamente non escluso anche su Prealpi e Pianura Padana, sebbene in modo molto occasionale. In particolare i temporali avranno maggiori chances di svilupparsi da mercoledì 21 al Nord con marginale interessamento anche delle regioni del Centro dal 23-24 agosto. Data la presenza di aria calda e umida, non si escludono fenomeni anche di forte intensità, per quanto di breve durata e molto localizzati. Ricordiamo infatti che questo non significa che pioverà 24 ore su 24, ma che oltre al sole si dovrà mettere in conto la possibilità di qualche temporale”

PRIMI SEGNALI DI CRISI DELL’ESTATE DOPO IL 25 AGOSTO? – “L’Estate 2019 potrebbe mostrare segnali di ‘stanca’ dal 25 agosto e nei giorni successivi, quando l’anticiclone sembra ritirarsi verso Sud, lasciando l’Italia scoperta a correnti più instabili atlantiche. In questa fase avremo così un tempo decisamente più dinamico al Nord, con temporali sparsi pur alternati a parentesi soleggiate; a tratti coinvolto anche il Centro e più marginalmente il Sud. Se questa tendenza venisse confermata le temperature sarebbero in diminuzione da Nord verso Sud. Una tendenza meteo, questa, ancora in fase di analisi e che necessiterà di ulteriori conferme” – concludono da 3bmeteo.com.

Meteo: oggi il picco del caldo africano

BARI - Ultimo giorno di temperature record ed elevato tasso di umidità: attese punte di 41 gradi. Da domani temperature in calo anche di 10 gradi.

3bmeteo: "Picco del caldo al Centro-Sud con punte di 40°C”

MILANO – “L’estremo Nord Italia si prepara all’arrivo di una nuova perturbazione atlantica che in maniera repentina scalzerà via l’alta pressione a suon di temporali a iniziare dai rilievi alpini ma successivamente anche su diverse zone della Pianura Padana.” – lo conferma il meteorologo Francesco Del Francia di 3bmeteo.com che aggiunge – “saranno le zone alpine e prealpine a ricevere i temporali più intensi che assumeranno anche carattere di nubifragio con associate grandinate e raffiche di vento anche superiori ai 70-90km/h. Dalla sera di domenica le aree coinvolte dai primi nuclei temporaleschi saranno le aree alpine di Valle d’Aosta e Piemonte nord-occidentale con possibili sconfinamenti su alte pianure di Torinese, Biellese, Novarese, Verbano, così come le aree pedemontane della Lombardia occidentale e la Valtellina. Un secondo e più forte impulso transiterà, nel corso di lunedì sul Nord-Ovest, nuovamente con temporali anche di forte intensità tra Valle d'Aosta, Piemonte centro-settentrionale e Lombardia occidentale, soprattutto su alta Valtellina, Valchiavenna e alta Valcamonica; in maniera più attenuata sulle Alpi Orobiche e localmente sulle alte pianure lombarde. Sarà proprio il pomeriggio-sera di lunedì il momento in cui si potranno verificare le maggiori criticità idrogeologiche, specie in area prealpina dove non si escludono anche temporali autorigeneranti con ingenti quantitativi pluviometrici. Entro la prima nottata di lunedì i temporali interesseranno anche il Trentino settentrionale e il bellunese, mentre martedì ritroveremo temporali localmente forti, dalla seconda parte della giornata, su buona parte del Triveneto e in tarda sera anche sulle basse pianure di Lombardia e dell'Emilia Romagna.”

ANTICICLONE AFRICANO SUL CENTRO-SUD ITALIA, PUNTE DI OLTRE 40°C -”Nel frattempo saranno proprio le giornate di domenica, lunedì e martedì quelle in cui si registrerà il picco del caldo rispettivamente sulle regioni centro-meridionali della Penisola” – prosegue Del Francia di 3bmeteo.com – “noteremo condizioni soleggiate dalla Romagna sino alla Sicilia, fatta eccezione per il transito di nubi medio-alte, anche compatte, nel corso di lunedì tra Liguria, Toscana ed Emilia, ma soprattutto ritroveremo l’ennesimo aumento delle temperature: sono attese infatti punte massime di 39-41°C sulle aree interne del Centro-Sud e delle Isole maggiori. Qualche grado in meno lungo le coste, complici le brezze marine, ma con afa alle stelle; molto afoso anche in Pianura Padana, ma in generale su tutte le grandi aree urbane, specie nella ore serali e notturne. La palma d’oro per la massima più alta spetterà probabilmente a Terni con i suoi 41°C, a seguire tra le città più roventi segnaliamo i 40°C di Foggia, i 39°C di Benevento, Cosenza e Nuoro, i 38°C di Firenze, Bologna, Ferrara, Forlì, Perugia, Frosinone, l’Aquila, Avezzano, Matera e Cosenza, i 37°C di Roma, Caserta, Potenza, Caltanissetta, Ragusa, Catania e Lecce.”

A FERRAGOSTO TORNA L’ ANTICICLONE DELLE AZZORRE, INSIDIE SOLO AL NORD-EST E SULLA DORSALE APPENNINICA – “Tra 14 e 16 agosto l’Italia vedrà il probabile ritorno dell’anticiclone delle Azzorre che regalerà giornate estive ma con caldo senza eccessi. Le uniche note instabili a ciclo diurno dovrebbero persistere solo sull'estremo Nord-Est (specie a ridosso delle Alpi) e sull'Appennino centro-meridionale. Quest’ultima tuttavia resta una linea di tendenza che necessiterà di ulteriori conferme e aggiornamenti nei prossimi giorni” – concludono da 3bmeteo.com.

Ponte di Ferragosto bollente: termometro a 40°

ROMA - L'afa non dà tregua all'Italia. Giornata da bollino rosso a Roma, Campobasso, Brescia, Firenze, Frosinone, Latina, Perugia e Rieti. Coldiretti: due italiani su tre in fuga dalle città.

Meteo, fiammata africana: punte di 40 gradi


POTENTE RIMONTA DELL’ANTICICLONE AFRICANO SULL’ITALIA, PUNTE DI 38-40°C -”L’anticiclone africano è pronto a espandersi per l’ennesima volta sull’Italia, interessando questa volta non solo il Centrosud ma anche il Nord” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – “avremo così tanto sole sulla Penisola ma soprattutto l’ennesimo, inesorabile, aumento delle temperature: punte di 38-40°C sono attese sulle aree interne non solo del Sud ma anche del Centro tra domenica e lunedì: tra le zone più roventi le aree interne di Sicilia, Sardegna, Calabria, Puglia, Basilicata, Campania, Molise, Lazio, Toscana, Abruzzo e in generale tutta l’Umbria ( si potranno sfiorare i 41-42°C sul ternano ). Caldo anche al Nord con punte di 34-35°C in Val Padana, superiori sull’Emilia-Romagna. Qualche grado in meno lungo le coste complici le brezze marine ma con afa alle stelle; molto afoso anche in Pianura Padana e in generale nelle grandi aree urbane, specie nelle ore tardo pomeridiano-serali, quando i valori termici si manterranno elevati. Tra le città più roventi tra domenica e lunedì segnaliamo Firenze, Roma, Frosinone, Terni, l’Aquila, Avezzano, Caserta, Benevento, Cosenza, Matera, Potenza, Foggia, Caltanissetta, Ragusa, Catania, Nuoro, Cagliari. Al Nord tra le più calde Bologna, Ferrara, Mantova, Rovigo, Verona, Milano, Brescia.”

DA DOMENICA FARA’ CALDO ANCHE DI NOTTE – “L’intensificazione del caldo sarà evidente anche nei valori notturni, che si manterranno elevati in particolare da domenica sera e fino almeno a martedì” – avverte Ferrara di 3bmeteo.com – “in particolare nelle grandi città e lungo le coste adriatiche dalla Romagna in giù, si potranno avere ancora valori intorno ai 28-30°C alla mezzanotte, con sensazione di afa elevata e quindi disagio fisico. Ci attendono dunque notti simil-tropicali”

QUALCHE FORTE TEMPORALE SU PARTE DEL NORD – “Va tuttavia segnalata anche la possibilità di qualche forte temporale sulle Alpi, lambite dalle correnti più instabili atlantiche in scorrimento sull’Europa centro-settentrionale. La presenza di aria molto calda e umida potrà favorire fenomeni violenti, con locali nubifragi, grandinate e colpi di vento: domenica sera attenzione in tal senso alla Valle d’Aosta e alto Piemonte, poi tra lunedì e martedì in generale lungo le Alpi, specie di confine, ma occasionalmente anche su Prealpi e pedemontane del Nord; fenomeni molto più isolati ma non del tutto esclusi anche sulle pianure a Nord del Po.”

TENDENZA PER FERRAGOSTO – “Nei giorni a seguire e per il Ferragosto le ultime proiezioni ci evidenziano un tempo ancora in prevalenza soleggiato su gran parte dello Stivale, con al più qualche nota instabile su Nordest ( in primis sulle Alpi orientali ) e al più isolatamente sull’Appennino. Le temperature saranno in calo con un quantomeno parziale smorzamento della canicola, sebbene il clima si manterrà pienamente estivo. Avremo modo di approfondire questa linea di tendenza nei prossimi aggiornamenti” – concludono da 3bmeteo.com

3bmeteo: "Imminente nuova ondata di caldo africano, punte di 40° nel weekend"

MILANO -”Archiviata la fase instabile al Nord e parte del Centro, l’anticiclone africano tornerà ad espandersi su tutta a partire da venerdì e per tutto il weekend” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – “avremo così tanto sole sulla Penisola ma soprattutto l’ennesimo, inesorabile, aumento delle temperature: punte di 38-40°C sono attese sulle aree interne non solo del Sud ma anche del Centro entro domenica: tra le zone più roventi le aree interne di Sicilia, Sardegna, Calabria, Puglia, Basilicata, Campania, Molise, Lazio, Toscana, Abruzzo e in generale tutta l’Umbria. Caldo anche al Nord con punte di 34-35°C in Val Padana, superiori sull’Emilia-Romagna. Qualche grado in meno lungo le coste complici le brezze marine ma con afa alle stelle; molto afoso anche in Pianura Padana e in generale nelle grandi aree urbane, specie nelle ore tardo pomeridiano-serali, quando i valori termici si manterranno elevati. Tra le città più roventi nel weekend segnaliamo Firenze, Roma, Frosinone, Terni, l’Aquila, Avezzano, Caserta, Benevento, Cosenza, Matera, Potenza, Foggia, Caltanissetta, Ragusa, Catania, Nuoro, Cagliari. Al Nord tra le più calde Bologna, Ferrara, Mantova, Rovigo, Verona, Milano, Brescia.”

INSOLITA TEMPESTA ATLANTICA IN ARRIVO SUL NORDOVEST EUROPA – “Nel frattempo il Nord Ovest dell’Europa si prepara all’arrivo di una insolita tempesta atlantica di stampo autunnale” – prosegue Ferrara di 3bmeteo.com – “in particolare nel weekend le Isole Britanniche, parte di Francia, Olanda e Belgio e a seguire Danimarca e Norvegia verranno colpite da un profondo vortice ciclonico, responsabile di maltempo con venti anche superiori ai 90-100km/h. Potrebbe inoltre non essere finita li: una seconda tempesta sempre insolita per il periodo dovrebbe infatti raggiungere le medesime aree la prossima settimana”

SETTIMANA DI FERRAGOSTO TRA ANTICICLONE E INSIDIE TEMPORALESCHE, SPECIE AL NORD – “La settimana di Ferragosto sull’Italia vedrà l’anticiclone parzialmente disturbato dai venti atlantici, che lo costringeranno ad una parziale ritirata verso Sud. Tra lunedì e martedì è così atteso qualche temporale anche di forte intensità al Nord ( primi focolai temporaleschi già domenica su Alpi e parte del Piemonte sul finire di domenica ). Qualche fugace fenomeno potrà interessare anche parte del Centro mentre sul resto della Penisola dominerà ancora l’alta pressione. Nei giorni a seguire invece sole prevalente con al più qualche nota instabile su Nordest e Appennino, in un contesto un po’ meno caldo. Quest’ultima tuttavia resta una linea di tendenza che necessiterà di ulteriori conferme e aggiornamenti”, concludono da 3bmeteo.com.

3bmeteo: “Tra martedì e giovedì temporali al Nord, anche forti. Molto caldo al Sud”

MILANO – “Dopo un weekend ben soleggiato e con caldo nella norma, la situazione meteorologica tornerà gradualmente a peggiorare da martedì a partire dalle regioni settentrionali, il tutto per l'afflusso di aria più umida e instabile di origine atlantica che raggiungerà anche le Alpi e il Nord Italia”. A confermarlo è il meteorologo di 3bmeteo.com Andrea Vuolo che aggiunge: “si creeranno le condizioni per nuovi rovesci e temporali localmente di forte intensità su Alpi, Prealpi e alte pianure di Piemonte e Lombardia già nel pomeriggio-sera di martedì, poi nella notte anche su alte pianure di Veneto e Friuli Venezia Giulia. La fase più instabile è però attesa nella seconda parte della giornata di mercoledì, con temporali che dalle Alpi raggiungeranno anche le medio-basse pianure del Nord-Ovest e dove i fenomeni potrebbero talora risultare intensi e accompagnati anche da possibili grandinate e improvvise raffiche di vento". 

"Entro la notte su giovedì peggioramento atteso anche su Veneto, Friuli, Emilia Romagna e Toscana, poi giovedì mattina tra Umbria e alte Marche, anche in questo caso con possibili acquazzoni e veloci temporali. Si segnala inoltre nuvolosità già piuttosto compatta sul Ponente Ligure nel corso di martedì, poi possibile qualche temporale nella notte tra mercoledì e giovedì sui settori di Levante. Altrove attese giornate ben soleggiate salvo il passaggio di innocua nuvolosità alta e stratificata, ma comunque senza fenomeni (salvo isolati temporali di calore sull'Appennino centrale nel corso di giovedì).”

INTENSA ONDATA DI CALDO AL SUD, PICCHI DI 38/40°C DA MERCOLEDÌ – “L''approfondimento di una circolazione depressionaria sulle Isole britanniche, favorirà il rinforzo dell'anticiclone nordafricano sul Mediterraneo centrale e sul Sud Italia: l'arrivo di masse d'aria calda di matrice subtropicale determineranno così una nuova intensa ondata di caldo sulle regioni meridionali della nostra Penisola e sulle Isole maggiori, segnatamente a partire da mercoledì. Si raggiungeranno nuovamente valori di temperatura superiori ai 35°C, con picchi anche di 38/40°C sulle aree interne di Sicilia, Sardegna, Calabria e Puglia, 34/36°C al Centro con condizioni di afa in accentuazione sulle zone costiere. Tra martedì e venerdì caldo più sopportabile invece al Nord, dove i valori termici sulla Pianura Padana rimarranno compresi tra 31/33°C, con locali punte di 34/35°C sulle basse pianure del Veneto e dell'Emilia Romagna, aggiunge il meteorologo Andrea Vuolo di 3bmeteo.com.”

DAL WEEKEND ANTICICLONE AFRICANO PROTAGONISTA SULL'ITALIA – “Gli ultimi aggiornamenti dei modelli fisico-matematici sembrerebbero propendere per un fine settimana all'insegna del sole su tutta la Penisola e con caldo in decisa intensificazione al Centro-Nord e picchi fino a 40°C al Sud. Si tratta comunque ancora di una tendenza che dovrà essere confermata nei prossimi aggiornamenti”, concludono dalla redazione di 3bmeteo.com.

3bmeteo: "L'estate prosegue con temporali al Nord e una nuova ondata di caldo africano al Sud"

ROMA – “Dopo l’intensa perturbazione atlantica transitata lo scorso weekend, la situazione meteorologica è rapidamente migliorata sull’Italia, con il ritorno di condizioni nel complesso stabili e soleggiate” – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Andrea Vuolo – “seppur con nuovi acquazzoni e temporali nuovamente in agguato specie al Nord. Proprio nella giornata di mercoledì 31 luglio, temporali di calore torneranno a formarsi nelle ore pomeridiane su Alpi e Prealpi, in possibile sconfinamento alle medio-alte pianure entro sera, specie sulla Val Padana centro-orientale. Ma un impulso di aria più umida e instabile raggiungerà il Nord Italia tra giovedì sera e venerdì causando la formazione di temporali anche localmente intensi, specie tra Est Piemonte, Lombardia, Triveneto, Emilia orientale, Romagna e sull’Appennino centro-settentrionale, talora fin sulle aree costiere delle Marche e dell’Abruzzo sul finire di venerdì. Ben soleggiato e caldo altrove, con valori termici in graduale aumento soprattutto al Sud e sulle Isole maggiori nella seconda parte della settimana.”

NUOVA INTENSA ONDATA DI CALDO AFRICANO AL SUD E SULLE ISOLE – “Nei prossimi giorni l’assoluto protagonista sulle regioni centro-meridionali sarà infatti nuovamente il caldo africano, che andrà ad intensificarsi soprattutto tra venerdì e sabato tra Puglia, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna” – aggiunge Andrea Vuolo di 3bmeteo.com – “grazie ad una nuova avvezione di aria calda di estrazione subtropicale proveniente direttamente dall’entroterra africano. Le temperature subiranno così una nuova impennata verso l’alto raggiungendo punte anche di 38/40°C sulle aree interne, specie all’estremo Sud e sulle Isole maggiori, con cieli complessivamente soleggiati salvo nuvolosità cumuliforme ad evoluzione diurna lungo la dorsale appenninica e il transito di innocue velature stratiformi.”

WEEKEND NEL COMPLESSO STABILE E CALDO, QUALCHE TEMPORALE DI CALORE SUI MONTI – “Dagli ultimi aggiornamenti dei modelli numerici, sembrerebbe che il prossimo weekend possa trascorrere all’insegna di condizioni meteorologiche nel complesso stabili e soleggiate su gran parte della Penisola, con isolati e brevi temporali di calore pomeridiani sulle Alpi (specie centro-orientali) e sui crinali appenninici centro-meridionali. Qualche nube in più al Nord-Est e sulle regioni centrali adriatiche sabato, per gli ultimi effetti dell’impulso instabile che transiterà venerdì, mentre domenica giornata più soleggiata e calda pressoché ovunque ( al più isolati rovesci sul Triveneto ). Temperature senza particolari eccessi al Nord (massime tra 30/33°C), mentre il caldo insisterà soprattutto all’estremo Sud e sulle aree interne delle Isole maggiori con punte anche superiori ai 36/38°C” – conclude il meteorologo Andrea Vuolo di 3bmeteo.com.

Speciale 83ma Campionaria

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Bifest 2019 Brasile2014 Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Esoterismo Estate Esteri Eventi Expo 2015 F1 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Immobiliare Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Teatro Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia